Cronaca Modica 11/01/2014 14:16 Notizia letta: 2006 volte

Scritte ingiuriose contro una scuola di Modica

Indagano i carabinieri
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-01-2014/1396118250-scritte-ingiuriose-contro-una-scuola-di-modica.jpg&size=442x500c0

Modica - “Che si faccia chiarezza, che ci sia vigilanza”. Lo chiede la direzione del “Pesciolino rosso” di Modica, dopo il rinvenimento sulle mura esterne dell’asilo di scritte ingiuriose che hanno creato disagi alla scuola e agli stessi genitori dei piccoli alunni che la frequentano. Un atto che l’asilo ha ritenuto più che vandalico “intimidatorio” e che è al vaglio dei militari dell’Arma della Compagnia di Modica.

“Non possiamo tacere - commentano le dirigenti e i genitori degli piccoli alunni che frequentano la scuola primaria paritaria modicana -. Bisogna fermare questi atti meschini e privi di umano senso”.

Il “Pesciolino rosso”, da sempre sensibile all’educazione civica e civile dei piccoli, risponde all’atto vandalico promuovendo il progetto “Vigilare educando” e chiede al sindaco, Ignazio Abbate, e alle forze dell’ordine di intensificare, nei limiti del possibile, la loro attività di vigilanza su tutti gli Istituti scolastici della città, che svolgono una funzione primaria di educazione dei più piccoli.

“Restiamo in attesa di conoscere il/i colpevoli di così tanta inciviltà” – dicono le dirigenti della scuola primaria paritaria di contrada Pirata-Quartarella -. E informano che in questi giorni sarà presentata istanza al prefetto di Ragusa, Annunziato Vardè, perché “sia sensibilizzato il servizio di vigilanza. “Resta nella serenità comune di ogni singolo cittadino – conclude la dirigenza dell’asilo - denunciare qualsiasi atto ritenuto sospetto”.

Valentina Raffa
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg