Attualità Modica 12/01/2014 22:27 Notizia letta: 1912 volte

I grillini insegnano agli ambulanti a tener pulita Marina di Modica

Moral suasion
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/12-01-2014/i-grillini-insegnano-agli-ambulanti-a-tener-pulita-marina-di-modica-500.jpg

Modica - Il M5S di Modica ha effettuato un volantinaggio multulingue al mercato di Marina di Modica per invitare gli ambulanti a pulire la piazza alla chiusura delle attività.

In passato la Piazza che ospita il mercato è stata sempre lasciata nella sporcizia, con conseguente e diretto inquinamento delle coste limitrofe. Il servizio di pulizia dopo i mercati dovrebbe essere effettuato dal Comune tramite ditta specializzata, che viene effettutata solo il giorno successivo. I forti venti spesso presenti, alla fine delle attività spostano plastica, cartone direttamente sugli scogli. Per affrontare questa problematica il M5S di Modica ha chiesto ai commercianti di lasciare gli spazi puliti e di praticare la raccolta differenziata di plastica e cartone. Un volantino multilingua - tra cui arabo e cinese - è stato distribuito, mentre nei cassonetti sono stati apposti adesivi multilingua per indicare la corretta raccolta differenziata. Il risultato è stato stupefacente: i commercianti hanno risposto bene, tanto che alla fine del mercato la Piazza era pulita e fruibile ai cittadini. Un gesto di buona volontà da parte degli ambulanti che lamentano però l'assenza di servizi a disposizione dei cittadini - come i bagni chimici o i marcapiedi inagibili a causa della mancata rimozione degli sfalci di potature. In assenza di tale servizio gli ambulanti, bambini, cittadini sono costretti a fare i propri bisogni all'aperto o al vicino “Bar Fiore”. Una situazione che crea disagio e che l'Amministrazione deve risolvere quanto prima. Il M5S ringrazia gli ambulanti - molti dei quali di origine araba, cinese e senegalese per il rispetto che hanno dimostrato alla nostra sollecitazione, ma soprattutto al decoro della Città. Si installino 2 bagni chimici in Piazza a disposizione di tutti e si ripuliscano i marciapiedi che non possono essere delle compostiere a cielo aperto. Richieste semplici ed elementari che risolverebbero molti problemi. I cittadini attivisti M5S hanno anche riscontrato che i giardini del lungomare versano in uno stato di abbandono. I muretti a secco, per esempio, sono divelti a causa anche del mancato senso civico dei ragazzini che in estate praticano gravi atti di vandalismo. Ancor più grave lo stato di alcuni pozzetti dell'elettricità a cui manca il coperchio. L'Amministrazione, che aveva inaugurato la propria “Nuova Era” proprio ripulendo i giardini dalle erbacce, ha però “dimenticato” di risistemare i muretti con conseguente peggioramento dello stato degli stessi. Segnaliamo inoltre la totale “illegalità” dei camperisti, che durante la settimana occupano la Piazza, con conseguenti disagi per i cittadini che si vedono costretti a muoversi tra panni stesi, bombole del gas all'aperto e reflui che vengono smaltiti alla meno peggio. Il camperismo è una risorsa turistica potenzialmente enorme. Gli stessi usufruiscono dell'acqua comunale in maniera gratuita le proprie necessità: pulizia del vestiario, pulizia del camper, pulizia delle stoviglie, etc. etc. Molti camperisti vengono dal nord Europa, dove tali pratiche non sono tollerate. L'Amministrazione, tanto sensibile alle istanze di sviluppo del turismo, stipuli una convenzione con l'unico campeggio presente in zona, permettendo ai camperisti di poter vivere la propria vacanza in maniera del tutto compatibile con il decoro urbano e ambientale.  Marina di Modica negli anni è diventata un punto di riferimento per questo tipo di turismo, che però sparisce quasi del tutto in estate, proprio per l'assenza di spazi adeguati. E' giusto valorizzare ed integrare questa pratica nelle mappe turistiche locali, dando tutti i servizi necessari a chi lo pratica e a chi vive le zone di mare, seppur per pochi mesi l'anno. I cittadini devo sempre vigilare affinchè il territorio si trasformi in direzione della sostenibilità e della tutela ambientale. A noi cittadini spetta il compito di segnalare e organizzarci ove possibile per risolvere, anche autonomamente dall'Amministrazione, i problemi.Il dilaogo rappresenta la migliore risorsa a disposizione di tutti noi per migliorare la vita comune, quindi anche la nostra vita e quella dei nostri figli. 

Redazione