Cronaca Vittoria 17/01/2014 12:33 Notizia letta: 17729 volte

L’insospettabile con le armi modificate, arrestato incensurato

E’ il 41enne Rosario Floriddia
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/17-01-2014/linsospettabile-con-le-armi-modificate-arrestato-incensurato-500.jpg

Vittoria - Rosario Floriddia, vittoriese di 42 anni, incensurato, è stato arrestato dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile e da quelli della Stazione di Scoglitti che lo hanno trovato in possesso di un mini-arsenale. Dopo aver fatto irruzione in un'abitazione rurale lungo la Vittoria-Scoglitti, i militari hanno trovato: una pistola semiautomatica a salve calibro 8 modificata con l’inserimento di una canna di acciaio. In questo modo l'arma poteva impiegare cartucce letali, calibro 7,65 ed era stata trasformata in una pistola mono-colpo. Modificato anche il cane, grazie alla sistemazione di un percussore; una pistola rivoltella a salve, calibro 380, modificata con l’inserimento di una canna d’acciaio all’interno di quella d’origine e con l’inserimento in ogni singola camera di cartuccia, di un riduttore di calibro in acciaio, che l'hanno resa idonea a cartucce calibro 6,35; un fucile realizzato in maniera interamente artigianale  con un  tubo di metallo adattato ad una calciatura in legno e che poteva sparare munizioni, letali, calibro 12 grazie ad  un sistema di percussione della cartucce detto a “percussore lanciato”; 13 cartucce da caccia a pallini calibro 12; 5 cartucce metalliche calibro 38 special tipo “Wad-cutter” con ogiva in piombo; 27 cartucce metalliche calibro 6,35 con ogiva tipo “Full Metal Jacket”; 2 cartucce metalliche calibro 7,65 con ogiva, anche queste tipo “Full Metal Jacket”; 36 cartucce a salve calibro 380. Tutte le armi e munizioni rinvenute erano ben tenute e perfettamente funzionanti. Durante il blitz Floridia ha tentato di disfarsi delle armi, gettandole dalla finestra, ma sono state immediatamente recuperate dai militari operanti.

“L’ottima fattezza, peculiarità ed ingegnosità delle armi sequestrate, confermata dalla perizia immediatamente effettuata da uno specialista nel settore balistico- - si legge nella nota diffusa dai Carabinieri- induce gli investigatori a ritenere che nella giurisdizione possa nascondersi un altro laboratorio clandestino di produzione di armi artigianali o dedito alla modifica delle armi giocattolo per la successiva immissione nel mercato clandestino”. Appena nel marzo scorso, tra l'altro, i militari della Compagnia avevano scovato ad Acate, in Contrada Macconi, un altro laboratorio di armi. In quell'occasione venne arrestato un cittadino romeno, bracciante agricolo, incensurato,  trovato in possesso di 2 pistole a salve calibro 89, modificate con innesto di una canna in acciaio calibro 9; 1 pistola a salve marca “Valtro” con vari componenti da renderla offensiva; 1 carabina ad aria compressa calibro 4,5; 1 carabina ad aria compressa con canna e calcio ridotti così da renderla occultabile e più potente; 1 caricatore contenente 7 cartucce calibro 9; 31 cartucce calibro 9 e 18 cartucce calibro 22. 

Nadia d'Amato
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg