Attualità Ragusa 21/01/2014 20:11 Notizia letta: 3525 volte

Vigili urbani, bilancio di un anno, a Ragusa

Angeli custodi
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-01-2014/1396118166-vigili-urbani-bilancio-di-un-anno-a-ragusa.jpg&size=750x500c0

Ragusa - Non un semplice vigile urbano, ma una sorta di “poliziotto di quartiere” che è, e vuole essere, sempre più amico del cittadino, a partire dai più piccoli. Una presenza costante quella degli agenti di polizia municipale sulle strade del capoluogo ibleo, la cui attività nel 2013, è stata riassunta ieri dal comandante del corpo, Giuseppe Puglisi, alla presenza del vicesindaco di Ragusa, con delega alla Polizia municipale, Massimo Iannucci.

Prima dell’incontro con la stampa, si è tenuta una cerimonia commemorativa per ricordare la figura di San Sebastiano, patrono dei Vigili Urbani, presso l’omonima chiesetta, ubicata nel centro storico di Ragusa superiore (traversa di via Coffa).  A officiare il momento celebrativo il parroco della Cattedrale di San Giovanni Mons. Carmelo Tidona e  il Sac. Giovanni Cavalieri  alla presenza di una  rappresentanza dello stesso vicesindaco, del comandante Puglisi e di una rappresentanza del personale del corpo.  Nel corso della cerimonia è stato deposto un omaggio floreale dell’amministrazione comunale sotto il quadro raffigurante il martirio di San Sebastiano, posto sulla facciata della chiesetta recentemente restaurata. Dopo aver tratteggiato la figura del santo, Mons. Tidona ha posto l’accento sull’importanza del messaggio di fede di San Sebastiano e sulla riutilizzazione della struttura (nel passato adibita a magazzino) per eventuali funzioni o  attività, sottolineando che in provincia di Ragusa la chiesetta rappresenta uno dei rari esempi di luoghi di culto dedicati a San Sebastiano.

“Al centralino della polizia municipale – ha detto il vicesindaco Iannucci introducendo il report del comandante Puglisi – arrivano segnalazioni di ogni genere, che non fanno altro che dimostrare la grande varietà di attività a cui si dedicano i vigili urbani”.

Per l’anno 2013, è stata adottata la delibera commissariale n. 216 del 24.4.2013 – quale allegato obbligatorio al bilancio di previsione 2013 – in cui era prevista una previsione di entrata complessiva dei proventi contravvenzionali pari a 970.000. Le contravvenzioni incassate sono state poco più di 900mila euro. “Ma al di là dei numeri nudi e crudi – ha sottolineato il comandante del corpo, Giuseppe Puglisi, quello che conta è la qualità del servizio che mettiamo in atto. Un primo passo, per esempio sarà quello di unirci con le altre polizie locali per mettere in atto attività comuni. Uso sempre una frase di Pirandello che dice ‘è facile essere eroi, è più difficile essere galantuomini’, proprio perché essere galantuomini è qualcosa che si mette in atto sempre, mentre eroi si è una volta sola”.

Nel corso del 2014, inoltre, si uniranno al corpo 12 unità in più, non appena si saranno espletate tutte le pratiche necessarie. “In questo mio primo anno nella direzione del corpo – ha concluso Puglisi - ho potuto constatare che la polizia municipale è costituita da uomini e donne che, grazie alle doti operative e professionali, sono particolarmente apprezzati dalla città”.

Michele Farinaccio
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif