Attualità Modica 24/01/2014 19:59 Notizia letta: 1739 volte

Tato: la Tarsu? A rate

Ci scrive il consigliere comunale
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-01-2014/1396118141-tato-la-tarsu-a-rate.jpg&size=593x500c0

Modica - Rateizzazione dell’importo dovuto per la tassa sui rifiuti solidi urbani sì o no? È scattata ieri l’ora X per il pagamento dell’imposta e salta fuori la querelle. Il pagamento è il saldo 2013 della Tarsu comprensivo della maggiorazione Tares 2013 a favore dello Stato, ossia della differenza, per chi ha pagato la Tarsu, di 30 centesimi al mq. Ma visti i tempi grami, “molti cittadini non sono riusciti a rispettare la scadenza”. Lo sottolinea il consigliere Tato Cavallino, che ha presentato un’interrogazione urgente da discutere in Consiglio, perché l’Amministrazione vada incontro ai tanti che non sono riusciti a ottemperare al debito.

Cavallino chiede di “attuare la rateizzazione del dovuto, compreso l’importo del modello F24, fino a un massimo di 10 rate mensili”. Nell’interrogazione, inoltre, si sottolinea l’urgenza di dare immediate direttive agli uffici competenti, in quanto Cavallino dice di avere appurato personalmente che “nessuna direttiva è stata data per predisporre la rateizzazione così che i contribuenti che si trovano in una situazione temporanea di difficoltà economica possano richiedere la rateizzazione del pagamento dovuto”.

“La rateizzazione arriva fino a 24 rate – risponde a Cavallino il sindaco, Ignazio Abbate -. Chiunque si trovi in difficoltà può presentarsi, se non l’ha già fatto, munito di Isee, agli uffici preposti, per chiedere un piano di pagamento personalizzato che arriva fino a 24 rate a seconda dell’importo dovuto. Mi preme sottolineare che la tassa di Modica è la più bassa in provincia. Per quanto riguarda la maggiorazione Tares 2013 non abbiamo però potuto fare nulla visto che si tratta di una tassa dipendente direttamente dallo Stato. Per chi non è riuscito a saldare in tempo la Tarsu non è mai tardi per recarsi agli uffici e chiedere la rateizzazione. Malgrado lo sforamento della scadenza, non ci saranno more”.

Sul tema, nei giorni scorsi, era intervenuto il responsabile del Comitato Cittadini liberi, Giorgio Iabichella, che, tra le altre cose, sottolineava “l’illegittimità dell’addizionale Ex-eca e la mancata applicazione, in molti casi, delle agevolazioni e riduzioni previste dal regolamento della Tarsu comunale”. Iabichella sottolinea come “l’ufficio unico delle entrate e dei tributi non sia riuscito a smaltire le tante richieste di chiarimenti e/o ricalcoli delle “bollette”, a dimostrazione che erano molte le inesattezze degli avvisi”.

Valentina Raffa