Cronaca Pozzallo 24/01/2014 14:08 Notizia letta: 5255 volte

Pozzallo, estorsione, arrestato ricercato

Antonio Giordanella
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/24-01-2014/1396118141-pozzallo-estorsione-arrestato-ricercato.jpg&size=413x500c0

Pozzallo - Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Modica, in collaborazione con quelli della Compagnia di Osimo (AN), hanno proceduto all’arresto di Antonio Giordanella, nato a Gela nel 1967 ma residente da diversi anni nella Provincia di Ancona, pregiudicato, ricercato dai primi di questo mese per il reato di rapina ed estorsione in concorso.

In particolare, sull’uomo pendeva, dal 4 gennaio 2014, un ordine di esecuzione per la carcerazione, disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Ancona, per il reato di rapina ed estorsione in concorso, commesso nel marzo 2007 a Castelfidardo (AN).

I militari dell’Arma di Omiso (AN), che hanno condotto le indagini sul Giordanella per la rapina ed estorsione del marzo 2007, nei giorni scorsi, avevano informato i colleghi della Compagnia Carabinieri di Modica della possibile presenza dell’uomo nel Comune di Pozzallo.

Immediatamente sono scattati gli accertamenti da parte dei Carabinieri di Modica e Pozzallo al fine di verificare l’effettiva presenza del Giordanella nel comune rivierasco.

I militari dell’Arma pertanto, dopo alcuni accertamenti ed un’intensa attività info-operativa durata alcuni giorni, sono riusciti ad individuare l’uomo che si trovava all’interno di un B&B di Pozzallo, oltretutto lo stesso in cui si trovavano i due extracomunitari arrestati proprio dai Carabinieri lo scorso 16 gennaio nell’ambito di altra operazione contro lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Pertanto, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Modica e della Stazione di Pozzallo, hanno  monitorato, per tutta la giornata, i possibili luoghi frequentati dal Giordanella  fino ad individuarlo, nel pomeriggio, all’interno del B&B.

Immediatamente è stato attuato dai Carabinieri un dispositivo di cinturazione dello stabile per evitare una possibile fuga dell’uomo.

Nella tarda serata, dopo una giornata di intensa attività investigativa,  è scattato il blitz degli uomini dell’Arma che, entrati nel B&B, hanno bloccato e condotto in caserma il Giordanella.

I Carabinieri, dopo aver notificato all’uomo l’ordine di esecuzione per la carcerazione come  disposto dalla Procura presso il Tribunale ordinario di Ancona, lo hanno condotto presso la casa circondariale di Ragusa.

Il Giordanella, secondo quanto previsto dall’ordinanza di carcerazione, dovrà scontare anni 7 di reclusione.

Redazione