Attualità Scicli 26/01/2014 21:12 Notizia letta: 2039 volte

Tano Mormina: A Chiafura chi aveva la febbre veniva infornato

La ricetta della Za Vicenza
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/26-01-2014/1396118106-tano-mormina-a-chiafura-chi-aveva-la-febbre-veniva-infornato.jpg&size=716x500c0

Scicli - Metodi alternativi e originali per la cura delle malattie in epoca preinternet.

Nel quartiere degli aggrottati di Chiafura, negli anni Quaranta, la febbre veniva curata in modo alquanto originale. 

Lo racconta il dottore Tano Mormina: "Mia nonna, a za Vicenza, aveva sperimentato una tecnica per abbassare la febbre: scaldava il forno fino a temperatura sopportabile e metteva il paziente dentro il forno con la testa di fuori coperta da indumenti molto freddi. Cosi attivava la sudorazione che abbassava la temperatura corporea".

Foto di Pasquale Bellia

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg