Cronaca Palermo

Arrestato manager Asp Cirignotta. Turbativa nei pannoloni per i disabili

E’ di origini vittoriesi

Palermo - I carabinieri hanno arrestato stamani l'ex manager dell'Asp di Palermo Salvatore Cirignotta. A gennaio del 2013 era stato accusato di turbativa d'asta su una gara da 41 milioni di euro per l'acquisto dei pannoloni per disabili. Era stato il presidente della Regione Rosario Crocetta a denunciare il caso, su segnalazione di un dirigente dell'Asp che lavora all'ufficio Provveditorato. Ai domiciliari, assieme a Crignotta, si trova anche Carlo Carollo, il procuratore della 'Fater', l'azienda multinazionale della sanità che avrebbe beneficiato del reato.

L'indagine è coordinata dal procuratore aggiunto Leonardo Agueci. Punta a verificare pressioni esercitate su Salvatore Cirignotta, in occasione di particolari e lucrosi appalti. Secondo una denuncia, che arriva dall'interno dell'azienda sanitaria, ci sarebbe stato un vero e proprio sistema per l'aggiudicazione degli appalti. I magistrati da mesi cercano le prove in alcune e-mail trovate dai carabinieri nei computer sequestrati negli uffici dell'Asp, in via Cusmano e via la Loggia.

Al centro delle indagini soprattutto la misteriosa aggressione di cui è rimasto vittima uno dei componenti della commissione di gara per la fornitura dei pannoloni: con un coltello puntato alla gola, sarebbe stato costretto a consegnare una borsa contenente alcuni documenti dell'appalto. Quella sarebbe stata solo una rapina simulata, per nascondere chissà quali manovre. E non è ancora chiara la regia, probabilmente interna alla stessa azienda sanitaria.

Oggi, intanto, sono scattate le manette per i il manager e l'imprenditore. Il neocommissario dell'Asp di Palermo, Antonino Candela, nei mesi scorsi ha revocato definitivamente il maxi-appalto, che dopo la cacciata di Cirignotta era stato aggiudicato provvisoriamente alla ditta Santex, mentre la Fater si era piazzata seconda.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif