Cronaca Comiso

Il rame rubato, a Comiso

E recuperato dalla Polizia

Comiso - A seguito della morte del rumeno rimasto folgorato mentre tentava di rubare cavi di rame nella campagne tra Qauglio e Roccazzo, la Polizia di Stato ha intensificato i controlli nelle zone di campagna ed ha effettuato alcune perquisizioni domiciliari.

Durante il pomeriggio di sabato 08 febbraio a seguito di queste attività di controllo sono state denunciate due persone di origine rumena ed’è stata sequestrata un’ingente quantità di materiale di sospetta provenienza furtiva.

In particolare a casa di  VC nato in Romania nel 1967 e residente sulla SP7 è stato rinvenuto del rame asportato dai cavi dell’alta tensione nascosto nella parte posteriore dell’abitazione dell’uomo.

Il rame è risultato essere circa mille chili già lavorato e pronto per la vendita; inoltre altri 10 chili di plastica semifusa che riveste i cavi di rame è stata trovata nelle adiacenze della stessa casa.

Oltre il rame però sono stati rinvenuti e sequestrati utensili di grosse dimensioni tra i quali ben 5 smerigliatrici,  una livella laser con relativo cavalletto e 1 tassellatore completo di batterie e carica batterie tutti di sospetta provenienza furtiva. (a tal proposito si invitano le persone che hanno subito furti di materiale a recarsi in Commissariato per un eventuale riconoscimento degli oggetti posti in sequestro)

È stata poi effettuata una perquisizione a casa di GVV donna rumena del 1967 residente a Comiso; gli agenti di Polizia nell’auto in possesso alla donna, una Fiat 500, hanno invece rinvenuto 1 pistola lancia razzi cal 22 il cui porto o detenzione è vietato numerose munizioni perfettamente efficienti relative ad armi calibro 22, 38 e 9x21. Inoltre è stato rinvenuto un computer marca Asus che da accertamenti era risultato essere stato rubato il venerdì precedente ad un uomo di Comiso che lo  aveva lasciato in auto.

Questo è il quarto sequestro di grosse quantità di rame rubato che viene effettuato a Comiso da personale di Polizia dall’inizio dell’anno.   

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1516263785-3-pura-follia.jpg

Il primo caso era stato relativo al tentato furto di cavi di rame all’interno della stazione di Comiso che aveva portato all’arresto dei due ladri.