Attualità Vittoria 11/02/2014 11:21 Notizia letta: 2373 volte

Il Nuovo Centrodestra e i pescatori di Scoglitti

Parla Andrea La Rosa
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-02-2014/il-nuovo-centrodestra-e-i-pescatori-di-scoglitti-500.jpg

Vittoria - Un confronto a tutto campo tra i rappresentanti di Sviluppo Ibleo-Nuovo Centro Destra e gli operatori della pesca, artigiani, i commercianti e i residenti di Scoglitti.

Si  è svolto nel fine settimana ed è stato la sintesi del sopralluogo che il capogruppo del Ncd aveva preannunciato per sabato scorso nella frazione rivierasca al fine di prendere contezza, di persona, di ciò che non va. A fare il quadro della situazione sono stati i residenti del posto, i pescatori, gli artigiani, i commercianti. Dalla loro voce i rappresentanti di Sviluppo Ibleo – Ncd hanno avuto modo di capire e rendersi conto dello stato delle cose: piazze e bambinopoli in totale degrado; arterie stradali simili a mulattiere. “Mentre l’Amministrazione comunale – dice il capogruppo Andrea La Rosa – pensa a dotare la delegazione municipale di ulteriori servizi, che pure ci vorranno ma che non sono di certo essenziali in questa fase, il resto della frazione rivierasca versa in condizioni che definire pietose. Grazie anche alle segnalazioni che ci sono arrivate abbiamo potuto appurare l’abbandono in cui versa tutta Scoglitti. Gli altri servizi, al di là di quelli offerti dalla delegazione, sono pressoché inesistenti. Le piazze e le bambinopoli sono in preda al degrado, senza alcuna cura. Le arterie stradali sono piene di buche, anche quelle del centro. Viene lamentata l’assenza di qualsiasi iniziativa di aggregazione. Insomma, l’impressione è quella di una frazione abbandonata a se stessa. Per non parlare – aggiunge  -  del caso del lungomare che versa in condizioni pietose e ci chiediamo fino a quando dovrà durare questo grosso disagio per tutti coloro che abitano a Scoglitti”.  Durante il sopralluogo è stato posto l’accento anche al mondo della pesca ed in particolare ai box realizzati all’interno del porto rifugio. Su questo tema è intervenuto il consigliere comunale, Giuseppe Incorvaia che ha fatto presente che quei box potrebbero essere destinati alla piccola pesca prima che siano vittima delle intemperie. “Ogni box, e i pescatori sono per la maggior parte d’accordo, - asserisce Incorvaia - potrebbe essere adibito all’utilizzo di almeno quattro operatori. I lavori sono quasi terminati per cui prima dell’estate questo potrebbe essere un traguardo da raggiungere”. È stata  già programmata un’assemblea, per giovedì pomeriggio, a Scoglitti per fare il punto della situazione e per programmare una serie di iniziative da intraprendere. “Sarebbe il modo – aggiunge La Rosa – per aprire un confronto diretto con amici e simpatizzanti della frazione e per dire ai residenti che noi ci siamo e che sosterremo le loro istanze. Ci rendiamo conto che non è più possibile andare avanti in questo modo. Occore che l’Amministrazione si dia una mossa. Se esiste un numero così elevato di disservizi – conclude  -  è chiaro che ci sono delle precise responsabilità da parte di chi governa”.

Giovanna Cascone