Scuola Modica 11/02/2014 10:49 Notizia letta: 2615 volte

In Sicilia i precari della scuola sono 886

Parla Enzo Drago
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-02-2014/1396117991-in-sicilia-i-precari-della-scuola-sono-886.jpg&size=750x500c0

Modica - “In Sicilia per 886 precari della scuola, con alle spalle diversi anni di servizio, si allontana la possibilità di stabilizzazione del rapporto di lavoro”. Lo denuncia la Federazione Gilda Unams di Ragusa, facendo riferimento al fatto che, mentre nel 2013 alcune disposizioni ministeriali decretavano l’attivazione dei Pas, Percorsi abilitanti speciali, riservati a docenti per lo più in servizio anche nel corrente anno scolastico, che potessero vantare determinati requisiti di servizio negli anni precedenti, gli Atenei siciliani non hanno istituito molti dei corsi previsti, in particolare quelli per la scuola primaria e per la scuola dell’infanzia, mentre i Conservatori non hanno istituito alcun corso di Strumento musicale.

“La conseguenza – spiega Enzo Drago, coordinatore provinciale della Fgu di Ragusa - è che tutti gli 886 docenti interessati dovranno chiedere alla direzione regionale il “nulla osta” per partecipare ai corsi istituiti in altra Regione, impegnandosi, contestualmente, a garantire sia la frequenza dei corsi chissà dove che l’espletamento del servizio di insegnamento. Questi docenti non solo potrebbero perdere l’importante occasione, ma incapperebbero ancora più concretamente nella possibilità di perdere il lavoro, atteso che altri docenti, casualmente “privilegiati” perché in servizio vicino a un Ateneo o Conservatorio che organizza i corsi, potranno acquisire l’abilitazione e scavalcare chi non ha frequentato non per colpa sua”. La Fgu ha informato la direzione scolastica regionale e il Ministero dell’enorme disagio e appoggerà le eventuali manifestazioni di protesta.

Valentina Raffa
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg