Attualità Scicli 13/02/2014 17:33 Notizia letta: 5029 volte

Il sindaco di Scicli: Non abbiamo deciso cosa fare del commissariato di Montalbano

Destinazione incerta
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/13-02-2014/1396117919-il-sindaco-di-scicli-non-abbiamo-deciso-cosa-fare-del-commissariato-di-montalbano.jpg&size=738x500c0

Scicli - Non sfugge ai commenti della gente comune la denuncia pubblica del consigliere comunale Maurizio Miceli (e non La Miciela come per errore pubblicato ieri) del movimento "Liberi e Concreti" che ha annunciato che ci sarebbe l'intenzione dell'Amministrazione comunale di trasformare in ufficio anagrafe i locali dell'ex Camera del Lavoro, usati nei primi anni della fiction de "Il commissario Montalbano", come ufficio in cui recitava l'attore Luca Zingaretti.

Attualmente la stanza non è usata frequentemente e la scenografia è stata smantellata anni fa visto che il set è stato ricostruito a Cinecittà. Secondo il consigliere Miceli, quella stanza dovrebbe essere utilizzata per iniziative di natura turistica, o ricostruendo la stanza di Montalbano (quella che attualmente è chiamata "Stanza di Montalbano" è in verità la stanza del questore Alderighi Bonetti) o realizzando un front-office turistico per dare informazioni ai visitatori visto che proprio in quel sito c'è la tabella Unesco che richiama i turisti appena passano da via Penna.
"L'ipotesi che circola in questi giorni e per i quali sarebbero già iniziati i lavori - spiega il consigliere Miceli - porterebbe alla sistemazione dell'ufficio anagrafe. Una scelta da contestare perché sarebbe più giusto valorizzare doverosamente i locali del commissario Montalbano dell'ex storica Camera del lavoro a fini turistici, anche attraverso l'insediamento di un funzionale front-office informativo, si trasforma il tutto in uffici comunali. Invitiamo, ancora una volta e temendo di non essere ancora ascoltati, il sindaco e la nuova Giunta a retrocedere da una tale assurda decisione. Gli uffici anagrafe del Comune vengano, così come previsto da apposito progetto, trasferiti nei locali dell'ex mercato in corso Mazzini". Ma il sindaco Franco Susino tiene a precisare a chiare lettere che l'Amministrazione comunale, e in particolare la nuova Giunta comunale, non ha ancora individuato una destinazione per questi locali.
"Abbiamo solo attivato, attraverso i pittori comunali, dei lavori di manutenzione ordinaria perché c'erano alcune crepe nei muri e dunque non ci sembrava giusto, anche per la gente che di tanto in tanto va in quelle stanze per convegni o conferenze, di far trovare i muri scrostati. In ogni caso, lo ribadisco, la nuova Giunta non ha espresso alcun orientamento ma solo la volontà di ripristinare il decoro di questa stanza".

La Sicilia

Michelangelo Barbagallo
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg