Giudiziaria Modica

Tragedia ferroviaria, assolti i genitori di Larissa

I fatti nel marzo di tre anni fa

Modica -  Assolti perché il fatto non sussiste dall’accusa di abbandono di minore aggravato in concorso. La sentenza emessa ieri dai giudici della Corte d’Assise di Siracusa ha investito in pieno i genitori della piccola Larissa che il 9 marzo 2011, a 5 anni, perse tragicamente la vita travolta dalla locomotiva passeggeri in territorio di Scicli. In aula la mamma, visivamente provata, ma anche risollevata da una sentenza che non le restituirà la figlioletta, ma che certamente le dà un po’ sollievo.

Per entrambi i genitori: Cati Memetel, 30enne, e Vasile Memetel, 32enni, di origini rumene, il Pm, Francesco Puleio, aveva chiesto 4 anni di reclusione, addebitando loro la responsabilità della tragedia, seppure non voluta, in quanto avrebbero lasciato la piccola da sola, sui binari, in una situazione di pericolo, omettendo di esercitare su di lei il dovere giuridico di cura, assistenza e custodia.

La Corte d’Assiste di Siracusa ha accolto in pieno la richiesta di assoluzione del difensore della coppia, l’avv. Francesco Riccotti, che da sempre ha sostenuto il non dolo. Si dovranno attendere 70 giorni per conoscere le motivazioni della sentenza.

La piccola Larissa, quel fatidico giorno, sui binari ferroviari, fu colpita alla schiena dalla scaletta posta sul lato anteriore sinistro del treno in servizio tra Ragusa e Siracusa che sopraggiungeva e il cui macchinista, secondo quanto emerso dalla perizia tecnica disposta dall’allora Procura della Repubblica di Modica, avrebbe azionato il segnale acustico e i freni, ma non riuscì ugualmente a evitare il tragico incidente. Per lui il Pm Puleio chiese l’archiviazione.

Sbalzata di 5-6 metri dal luogo del violentissimo impatto fin nella scarpata prospiciente la massicciata ferroviaria, per la piccola non ci fu nulla da fare. Oggi Larissa riposa in pace in Romania, grazie alla solidarietà dell’Istituto Santa Marta, di Modica bassa, scuola che frequentava, che ha aiutato i genitori a seppellirla in patria.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif