Attualità Modica

I legali modicani: Siamo esterrefatti

Parla l’avv. Scarso

Modica - “Sgomento”. Il portavoce del Comitato pro tribunale, avv. Enzo Galazzo, accoglie così la decisione del presidente del tribunale, Tamburini, di non modificare nulla rispetto a quanto stabilito dal decreto ministeriale dell’8 agosto sull’utilizzo del tribunale accorpato.

“Il provvedimento denuncia difetto di consapevolezza della responsabilità di politica giudiziaria che la legge e i consiglieri del Cga hanno risposto nelle sue mani – dice -. Consapevolezza che impone una gestione della giurisdizione sull’intero territorio finalizzata all’ottimizzazione del servizio giustizia”. Per Tamburini riordinando gli uffici e il carico di lavoro aumenterebbero le spese e i tempi della giustizia. “Si pensi piuttosto ai tanti soldi spesi dal Comune di Ragusa in violazione alla legge delega – dice - anzichè alle cifre irrisorie che servirebbero per spostare servizi a Modica come denunciato in un esposto alla Procura generale della Corte dei Conti. Quanto alla perdita di tempo, l’affermazione è sintomatica del fatto che il presidente si sia concentrato sui 2 anni trascurando la sezione distaccata che inseguiamo e per la quale la Regione è disposta a sobbarcarsi i costi. Il Ministero potrà firmare la convenzione con la Regione, ma è il presidente a inviare i magistrati”.

Va giù duro l’avv. Carmelo Scarso. “Mi pare che il presidente Tamburini abbia operato sì che le due circoscrizioni restino separate – dice -. Così non rappresenta al meglio l’istituzione giustizia sul territorio”. Non si fa cenno nel provvedimento alle norme sulla sicurezza. “La struttura giudiziaria di Ragusa non è certo l’esempio del rispetto della legalità visto che le norme sulla tutela della sicurezza dei lavoratori non trovano rigoroso rispetto – dice -. Com’è possibile giudicare imprenditori e datori di lavoro per violazioni di quelle norme che per prime non sono rispettate in un palazzo di giustizia? Le norme prima che un contenuto giuridico ne hanno uno etico e sociale. Senza, la norma si svuota di utilità con conseguenze inimmaginabili. Parole che potranno sembrare eccessive, ma non lo sono considerando che produce molto più mafia un atto di ingiustizia che non un atto di prevaricazione mafiosa”.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif