Cronaca Comiso

Evasione, arrestato tunisino

Non è stato trovato in casa

Comiso - Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Comiso nell’ambito della verifica del rispetto delle misure alternative alla carcerazione e delle misure di prevenzione da parta dei soggetti destinatari presenti in quella giurisdizione hanno tratto in arresto:

-      JELASSI FETHI BEN MABROUK, tunisino cl. 68, coniugato, bracciante agricolo, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, in atto sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione sita in quella “C.da Comuni”,

poiché, all’atto del controllo da parte dei militari operanti, non veniva trovato in casa, facendovi rientro poco dopo su sollecitazione della moglie, trovando ad attenderlo i militari della Stazione.

Jelassi, a seguito della violazione veniva immediatamente tratto in arresto per il reato di evasione e condotto presso la caserma di Via Leonardo Sciascia di Comiso, da dove, al termine delle formalità di rito, veniva messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria iblea.

Lo stesso si trovava nel regime degli arresti domiciliari su disposizione del Tribunale di Catania dal giugno 2013 ed era già conosciuto ai Carabinieri della Compagnia di Vittoria per essere stato tratto in arresto nel febbraio 2013 per furto di elettrodomestici e altro materiale da un abitazione di Scoglitti e tratti in arresto dai Carabinieri del luogo.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif