Attualità Ispica 03/03/2014 17:28 Notizia letta: 4326 volte

Una trilogia di spot dedicati agli emigrati per la Settimana Santa di Ispica

Fazzoletti Rossi
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-03-2014/1396117814-una-trilogia-di-spot-dedicati-agli-emigrati-per-la-settimana-santa-di-ispica.jpg&size=890x500c0

Ispica -  Presentata dall' associazione cattolica "Fazzoletti rossi" e realizzata da Giuseppe Santoro (esperto di comunicazione audio/visiva) una trilogia di spot per il Giovedì Santo ispicese. Questa volta l'arrivo alla festa viene visto sotto diversi punti di vista partendo da un contesto familiare localizzato lontano dalla propria terra. Siamo in Germania, nella casa di una famiglia di ispicesi emigrati dopo aver perso il lavoro. La festa e le radici  per I protagonisti  sembrano lontani anche nello spirito ma qualcosa cambierà ed inizierà un viaggio di ritorno alla riscoperta delle origini. Si toccano diversi temi di grande attualità: la crisi, l'emigrazione, la saggezza degli anziani, la forza dei gesti, l'inutilità delle sole parole senza fatti, la capacità di cambiare idea e convinzione, la bellezza di Ispica, il valore delle tradizioni, la fede. La campagna video, che prevede 3 uscite, vuole dare visibilità a tutta Ispica, la sua settimana santa, che ha nel giovedì (Cristo alla Colonna) e nel venerdì (Cristo alla Croce) i giorni clou, e le sue tradizioni ricche ed interessanti. Ha quindi uno scopo turistico. “Ho scritto una storia traendo spunti da vita vissuta ed un racconto tramandato solo oralmente, a volte anche storpiato, che grazie ai gesti, senza bisogno di comprendere per forza le parole, trasmetteva passion ed emozione. I protagonisti, che non sono attori professionisti, hanno appena intrapreso il viaggio che li porterà alla scoperta per Edoardo ed alla riscoperta per Vincenzo del valore, dimenticato, della loro terra” Dice Giuseppe Santoro. A breve uscirà il secondo video. 

Inoltre prende il via anche il progetto “Settimana Santa Barocca”

Diretto da un team di giovani professionisti che, attraverso una forte azione di marketing territoriale, raccontera', per la prima volta in diretta streaming, i giorni della passione nel suggestivo scenario ibleo, in quelle citta' gia' tante volte scelte dal famoso Commissario Montalbano come emblema dell'arte e del folklore barocco. L'affascinante viaggio tra gli esclusivi riti del Giovedi Santo, del Venerdi Santo e della Domenica di Pasqua percorrera' la citta' di Ispica, gia' nota nel panorama nazionale e internazionale non solo per le rarita' artistico-culturali spesso protagoniste di grandi film come il celeberrimo Divorzio all'Italiana di Germi, ma anche nell'ambito enogastronomico con la Carota Novella a marchio IGP. Seguira' poi la Domenica di Pasqua a Comiso, cittadina alle pendici dei monti Iblei, con il fervido incontro tra il simulacro di Maria SS. Annunziata e Gesu' Risorto nella tanto attesa "A' Paci", una festa antichissima che si svolge la Domenica di Pasqua e che affonda le sue radici nel periodo della dominazione spagnola. Il percorso si concludera' a Scicli, quale preziosa perla del barocco siculo e insignita del titolo di Patrimonio dell'Umanita' da parte dell'UNESCO, che portera' in scena la particolare statua lignea settecentesca del Cristo Risorto chiamato affettuosamente "Gioia" dagli innumerevoli devoti.Il Progetto che sara' presentato da una serie di spot promo a cura dell'agenzia Creativity Mind promotrice dell'evento, ha gia' ottenuto il fervido coinvolgimento di Video Regione che trasmettera' in diretta, sui propri canali regionali, l'esclusiva Settimana Santa Barocca 2014. In mondo visione, sul canale della diretta streaming www.settimanasantabarocca.it, sara' possibile seguire il triduo Pasquale, mentre sul sito www.fazzolettirossi.it saranno trasmessi tutti i venerdi di Quaresima a partire dal 7 marzo 2014 in collegamento dalla Basilica Santa Maria Maggiore di Ispica. L'iniziativa, dedicata ai tanti cuori siculi in giro per il globo e legati alle tradizioni della propria terra natia, vuole rimarcare la rara bellezza del territorio ibleo quale miglior volano per lo sviluppo economico dell'area attraverso iniziative di promozione turistica.

Redazione