Giudiziaria Vittoria 04/03/2014 17:55 Notizia letta: 2550 volte

Tentato uxoricidio, 5 anni e 8 mesi per Paolo Marotta

Definitivo
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/04-03-2014/tentato-uxoricidio-5-anni-e-8-mesi-per-paolo-marotta-500.jpg

Vittoria - La Suprema Corte di Cassazione ha confermato la sentenza del settembre 2013 emessa dalla Corte d'Appello di Catania ai danni del vittoriese Paolo Marotta, 51 anni, accusato del tentato omicidio della moglie. Diventa definitiva, quindi, la sentenza della terza sezione penale della Corte d'Appello che ha condannato l'uomo a 5 anni e 8 mesi, concedendo le attenuanti generiche e concedendo quindi uno sconto di pena, come richiesto dall'avvocato difensore, Daniele Scrofani. In primo grado il Gup di Ragusa lo aveva condannato a 6 anni e 8 mesi. Secondo l'accusa Marotta, nel giugno del 2011, al culmine di un violento litigio ha inferto alla moglie numerosi colpi di coltello al torace ed alle braccia.

Il Sostituto Procuratore Generale aveva chiesto la conferma della condanna di primo grado. Per la condanna anche l'avvocato di parte civile, Giovanni Mangione, in rappresentanza della vittima. Scrofani aveva concluso l'arringa chiedendo di derubricare il reato di tentato omicidio in quello di lesioni gravissime, la concessione delle generiche ed aveva contestato la recidiva, visto che il precedente dell'uomo era datato. 

Nadia D'Amato