Cronaca Acate 15/03/2014 11:01 Notizia letta: 3712 volte

Fermato un tunisino per rapina

E’ un 29enne
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/15-03-2014/fermato-un-tunisino-per-rapina-500.jpg

Acate -  Il blitz è scattato all’alba nei pressi di un abitazione sita nel centro urbano di Acate, ove il malvivente era ancora intento a dormire unitamente ad altri connazionali. A rintracciarlo sono stati ancora una volta i Carabinieri della Stazione di Acate che, grazie alla descrizione fornita dalla vittima e alla conoscenza dei pregiudicati del luogo, hanno immediatamente individuato l’autore della rapina compiuta nei suoi confronti.

Si tratta di BEN ALAYA MOHAMED, tunisino cl. 85, in Italia senza fissa dimora ed irregolare sul territorio nazionale, ritenuto responsabile della rapina perpetrata, in data 13 marzo 2014, ai danni di un 18enne vittoriese, residente ad Acate, celibe, operaio, quando dopo aver forzato la finestra, si era introdotto all’ interno della camera da letto del denunciante e vistosi scoperto dallo stesso, gli si era scagliato contro sferrandogli un pugno in volto dandosi successivamente a precipitosa fuga unitamente ad altri due complici, sul cui conto sono in corso indagini per l’identificazione,  asportando nel contempo un giubbotto di proprietà della vittima.

Dopo la sua cattura, il cittadino tunisino veniva immediatamente condotto presso la caserma di Via Galilei, sede del Comando Stazione Carabinieri di Acate, da dove al termine delle formalità di rito, lo stesso veniva tradotto e associato presso la Casa Circondariale di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria iblea davanti la quale dovrà rispondere del reato di rapina in concorso.

Anche questo successo investigativo da parte dei Carabinieri della Comune biscaro sono il frutto della professionalità e della capillare attività di controllo del territorio svolta quotidianamente per tutelare l’incolumità e le proprietà dei residenti, come recentemente accaduto anche nelle contrade rurali ove è stata recuperata diversa refurtiva.

Sono in corso indagini tese ad identificare i due complici, seppur il loro ruolo è marginale rispetto all’odierno arrestato, vero esecutore materiale della rapina.

Il ragazzo versa in buone condizioni di salute, seppur scioccato dall’accaduto.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg