Cronaca Scicli 16/03/2014 22:38 Notizia letta: 9295 volte

Casa all’asta, Melissa: Chiedo pietà

Forconi contro
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-03-2014/casa-allasta-melissa-chiedo-pieta-500.jpg

Scicli -  Al via ieri il presidio organizzato dal Comitato contro le aste giudiziarie (composto daMdA, Forconi, Altragricoltura, Sos impresa, Federconsumtori e di cui fa parte anche l'imprenditore Angelo Giacchi) a difesa dell'abitazione della sciclitana Melissa Di Rosa, cui venerdì è arrivata la lettera di sfratto esecutivo, programmato per giovedì.

La signora, separata, insieme all'ex marito aveva comprato una villetta nel 2001, contraendo un mutuo. La grave crisi economica, però, li ha costretti a chiudere il loro esercizio commerciale.  “Chiedo un po' di pietà- ha detto la donna- per i miei due figli minorenni. Non voglio buttarli in strada. Quello che mi fa più rabbia è che tutto è avvenuto per un debito irrisorio. Alla disgrazia di essere senza lavoro si aggiunge ora quella di essere buttata fuori di casa”.

“Torneremo giovedì- ha dichiarato Mariano Ferro-. Dobbiamo comprendere che queste ormai sono situazioni giornaliere e che è necessario cambiare la legge. Quando il premier Renzi è venuto a Siracusa gli abbiamo già esposto questa situazione. Ora è il momento di agire”. “A partecipare- aggiunge Marcello Guastella- oltre 150 persone che si sono avvicinate perché stanno vivendo la stessa situazione. Basti pensare che la prossima settimana ci saranno altri 15 casi identici, Lunedì alle ore 11, intanto, avremo un incontro con il Prefetto”. “Ci auguriamo- aggiunge l'imprenditore Angelo Giacchi- che gli organi competenti continuino a lavorare per annientare questo sistema ed evitare altri drammi”.

Nadia D'Amato