Giudiziaria Modica 21/03/2014 12:21 Notizia letta: 2256 volte

Evade il pensionato pedofilo

Dalla casa di riposo
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-03-2014/1396117666-evade-il-pensionato-pedofilo.jpg&size=988x500c0

Modica - Interrogatorio di garanzia, ulteriore aggravamento della posizione, con finale a sorpresa per il 79enne V.B., il docente in pensione arrestato dalla polizia di Modica perché colto in flagrante a intrattenersi sessualmente con un minorenne in auto dinanzi a una scuola di Modica alta. Giornata intensa quella di ieri per l’ex docente difeso dall’avv. Giovanni Favaccio.

Il 79enne si è avvalso della facoltà di non rispondere dinanzi al Gip. La sua posizione, intanto, come anzidetto, si è aggravata. Il Gip del tribunale distrettuale di Catania cui, dato il reato ipotizzato, sono stati trasferiti gli atti dalla Procura della Repubblica di Ragusa, non solo gli contesta il fatto di avere intrattenuto rapporti sin dal 2012 con due minori (quello con cui è stato colto in flagrante in macchina e il fratellino più piccolo, entrambi di origini rumene) in cambio di denaro e altri beni a vantaggio sia del padre dei minorenni coinvolti in questa brutta vicenda che per gli stessi due minori, ma anche il reato di induzione alla prostituzione minorile per fatti avvenuti a Roma.

La giornata di ieri, dopo l’interrogatorio di garanzia, ha avuto un epilogo inaspettato. Il pensionato avrebbe dovuto fare rientro alla casa di riposo nella quale si trova agli arresti domiciliari su disposizione dell’autorità giudiziaria, ma così non è stato.

Accompagnato dinanzi all’ingresso della struttura, ha pensato di non mettervi piede e di recarsi piuttosto a casa sua, nella periferia della città. Ad allertare la polizia sono stati i gestori della casa di riposo, che, non vedendo rientrare l’anziano, si sono preoccupati. Sono partite immediatamente le ricerche. L’uomo è stato rintracciato dinanzi la sua abitazione, che si trova abbastanza distante rispetto alla casa di riposo. Bisognerà comprendere come sia riuscito a percorrere questo tratto di strada, ovvero se abbia fatto una lunga passeggiata o se abbia chiesto un passaggio a qualche ignaro automobilista.

V.B. è stato nuovamente accompagnato nella struttura per anziani dove è stato disposto che stia e su quanto accaduto è stata effettuata la segnalazione all’autorità giudiziaria preposta. Intanto sono iniziate le operazioni peritali volte ad accertare se  sia in grado di sostenere il giudizio. Come si ricorderà, fu arrestato anche il padre dei due minorenni, P.L., per tentata estorsione nei confronti dell’ex docente. Il Gip di Catania gli contesta anche il reato di induzione alla prostituzione minorile. 

Valentina Raffa