Appuntamenti Ragusa 23/03/2014 15:27 Notizia letta: 2496 volte

Caltagirone 43, il libro di Alfio Caruso, a Ragusa

Il 29 marzo
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/23-03-2014/1396117653-caltagirone-43-il-libro-di-alfio-caruso-a-ragusa.jpg&size=554x500c0

Ragusa - Il 10 luglio 1943 la Sicilia divenne teatro di una delle più importanti operazioni militari di tutti i tempi. In un libro dal titolo “Un viaggio nella memoria. Caltagirone ‘43”, edito da Puntostampe in occasione del 70° anniversario dello sbarco anglo-americano, l’autore Alfio Caruso racconta l’impatto devastante che quell’evento di portata storica, decisivo per le sorti del secondo conflitto mondiale, ebbe sulle vite degli abitanti della tranquilla comunità calatina. 

Il libro sarà presentato sabato 29 marzo alle ore 17.30 nel live-bar “City” (Parco Giovanni Paolo II, presso i Giardini Villa Margherita). Interverranno l’autore e Giovanni Criscione, storico e giornalista.

Alfio Caruso (Catania, 1971), dottore di ricerca in Pensiero politico e istituzioni nelle società mediterranee, si è interessato allo studio della seconda guerra mondiale e in particolare dell’occupazione anglo-americana in Sicilia.

Il suo libro “Un viaggio nella memoria. Caltagirone ‘43” offre, in un avvincente intreccio di storia e microstoria, uno spaccato della vita quotidiana durante la guerra e nei primi mesi di governo dell’Amministrazione militare alleata dei territori occupati (AMGOT). Attraverso documenti d’archivio e testimonianze orali, l’autore ricostruisce il racconto delle vite sconvolte dalla fame e dalle privazioni della guerra, dalle ferite morali e materiali inflitte dai bombardamenti, dall’allentarsi dei freni morali e dei vincoli sociali, ma anche dal difficile ritorno alla normalità e dal tentativo di ricomporre la vita comunitaria.

Il libro si inserisce in una vasta e recente produzione storiografica, di carattere locale ma di respiro universale, che consente nella fattispecie accostamenti e raffronti con i comuni dell’area iblea tra il luglio 1943 e i primi mesi del 1944.

 

Redazione