Giudiziaria Modica

Violenza sessuale, assolto un modicano


Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.ragusanews.com/home/site_new/admin/libs/functions.php on line 623
Emanuele Pulino

Modica - Assolto perché il fatto non sussiste. Lo ha deciso il Collegio penale del tribunale di Ragusa nei confronti del 59enne modicano Emanuele Pulino, accusato di violenza sessuale aggravata, lesioni e violenza privata. All’uomo, difeso dagli avvocati Fabio Borrometi e Francesco Riccotti, la pubblica accusa contestava di avere preso con la forza, nell’aprile del 2005, la badante polacca B.N., che all’epoca lavorava al servizio del padre di Pulino.

La donna, trovandosi fuori dall’Italia, fu escussa dal giudice del tribunale di Modica in videoconferenza e, in quell’occasione, confermò tutte le accuse contro Pulino. Coimputati la modicana S.F., di 47 anni, accusata di ingiurie, e M.R., 45 anni, sempre di Modica, accusato di violenza privata, entrambi difesi dall’avv. Riccotti.

A denunciare la violenza subita era stata proprio la N., insieme col convivente, il modicano M.T., che si era costituito parte civile nel processo attraverso l’avvocato Enrico Trantino.

La donna sosteneva che Pulino le avesse dapprima chiesto un rapporto, salvo poi agire con la forza malgrado il diniego di lei. L’imputato aveva sempre rigettato le accuse e la difesa aveva addotto come prova una serie di lettere “d’affetto” scritte dalla donna e indirizzare proprio a Pulino.

Il Collegio penale ha disposto che gli atti siano trasmessi al Pm per procedere contro la principale accusatrice di Pulino, contro M.T. e la testimone che aveva confermato le accuse della N.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif