Appuntamenti Ragusa 01/04/2014 10:22 Notizia letta: 2063 volte

Al cine don Bosco di Ragusa Le tre pecore viziose

Il 6 aprile
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/01-04-2014/al-cine-don-bosco-di-ragusa-le-tre-pecore-viziose-500.jpg

Ragusa -  Ultimo appuntamento con il buonumore. Domenica 6 aprile va in scena, al cine Don Bosco di corso Italia, a Ragusa, la quinta pièce legata alla rassegna “Teatro tutto da ridere” promossa dall’associazione culturale “Palco Uno” con la direzione artistica di Maurizio Nicastro.

E per l’occasione sarà portata in scena una commedia in tre atti scritta dal grande Eduardo Scarpetta dal titolo “Le tre pecore viziose”. A proporla il gruppo teatrale “A Lumera” di Santa Croce Camerina che nel corso di questi ultimi anni ha visto il proprio lavoro parecchio apprezzato dal pubblico per la crescente attenzione che è stata riversata nella rivisitazione dei testi teatrali, anche di classici della commedia italiana come nel caso in questione. Il testo che il regista Guglielmo Statello ha scelto proprio per l’occasione è pieno di spunti comici, di divertissement e di idee creative che lo spettatore potrà gustarsi dal primo all’ultimo minuto. Una commedia divertente, insomma, e dal contenuto mai scontato, in grado di regalare sorrisi in quantità ma, allo stesso tempo, profonde riflessioni su vizi e virtù della società di ieri e di oggi. Le tre pecore viziose sono tre mariti fedifraghi protagonisti della commedia, vale a dire Fortunato, Camillo e Felice che si dilettano ad intrattenere rapporti extraconiugali con altrettante donne, camuffando il loro stato civile ed illudendo le malcapitate di voler convolare a giuste nozze. Per i tre amici “la mascolinità” va dimostrata in ogni occasione, ma il pericolo si cela dietro l'angolo. E il pubblico avrà modo di vederne delle belle. Risate assicurate, insomma, con il cast composto da Vincenzo Vacante, Guglielmo Statello, Salvatore Barone, Ilenia Cilia, Mara Milazzo, Cinzia Giummarra, Mariavittoria Dimarco, Enrica Tona, Paolo Vacante, Giuseppe Lillo, Pino Giummarra, Giuseppe Vacante, Pino Vacante e Marianna Rizzo. “Abbiamo voluto chiudere la nostra rassegna – spiega Nicastro – con una rappresentazione che da un lato tenesse elevato il livello del buonumore, e con Scarpetta siamo certi di andare sul sicuro, ma che, dall’altro, offrisse qualche spunto di riflessione su vezzi e atteggiamenti che fanno riferimento al periodo in cui è stata scritta la commedia, decenni fa, ma che si adattano certamente anche alla realtà dei nostri giorni. Quindi, risate e riflessione. Questo il must dell’ultimo appuntamento con una rassegna che è già entrata nel cuore della gente tanto è vero che in molti ci hanno chiesto quali saranno gli eventuali appuntamenti della prossima stagione. Ringraziamo tutti per l’affetto e cercheremo di proseguire, come sempre, con una programmazione attenta alle esigenze del pubblico, all’insegna della spensieratezza, per trascorrere qualche ora in sana allegria”. Per informazioni 333.4183893.

Redazione