Cronaca Santa Croce Camerina 06/04/2014 14:24 Notizia letta: 5317 volte

Minacce di morte una architetto del Comune di Santa Croce

Mariangela Mormina
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-04-2014/minacce-di-morte--una-architetto-del-comune-di-santa-croce-500.jpg

Santa Croce Camerina - Minacce di morte contenute in una lettera anonima fatta recapitare nella residenza del dirigente dell’ufficio tecnico di Santa Croce, Mariangela Mormina.

Un esplicito riferimento all’attività dell’amministrazione con particolare attenzione ai progetti in itinere sui piani di recupero, la riqualificazione dell’ex caserma della finanza e il piano alberghi che, dopo lo stop imposto dalla regione, dovrà essere rivisitato.

Nella missiva, con toni minacciosi, si invita il dirigente a non “perseguire con la sete di giustizia che non le compete ad ogni costo, come le iene, e sta rovinando economicamente decine e di decine di poveri concittadini vanificando quanto hanno realizzato a fronte di innumerevoli sacrifici economici”. Poi le minacce di morte. Il dirigente ha presentato formale denuncia contro ignoti ai carabinieri di Santa Croce che avranno il compito di avviare le indagini. L’architetto Mariangela Mormina, ieri mattina, ha voluto proseguire la sua attività lavorativa. L’amministrazione comunale, con il sindaco Franca Iurato, la giunta al completo, e il presidente del consiglio comunale Mariula Zisa, si stringono attorno al dirigente e alla famiglia respingendo con forza qualunque forma di violenza.

“Il nostro dirigente sta portando avanti il programma del sindaco e della coalizione nel segno della legalità e della trasparenza – ha detto in conferenza stampa il primo cittadino – colpendo il nostro valido collaboratore, che è il braccio operativo dell’amministrazione, si è voluto intimorire l’attività dell’amministrazione comunale. Se qualcuno si è sentito disturbato a noi dispiace ma perseguiamo,m con forza, gli interessi generali per la nostra comunità nel segno della trasparenza, della legalità e del rispetto delle regole”. Una chiave di lettura sicuramente complessa. “Stiamo lavorando, come ufficio tecnico – aggiunge il sindaco Iurato – per un piano regolatore più contenuto che eviti il consumo del suolo, il piano alberghi che è stato notevolmente ridotto da 23 strutture a 8 sulla fascia costiera, sugli abusi edilizi che vengono perseguiti, pena il commissariamento da parte della regione, agli allacci abusivi ai contatori dell’acqua lungo la fascia costiera”.

Un messaggio forte e chiaro quello dell’amministrazione Iurato. “Auguriamo grande forza d’animo all’architetto e alla sua famiglia – tiene a precisare il sindaco di Santa Croce – l’amministrazione comunale sarà sempre al suo fianco”, L’assessore Giansalvo Allù non nasconde, di certo, la preoccupazione. “si tratta di atti delinquenziali che minano all’attività del nostro operato”. Il vice sindaco Ciccio Corallo parla di fenomeni allarmanti per la comunità di Santa Croce che non vanno assolutamente sottovalutati.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif