Attualità Scicli 07/04/2014 16:51 Notizia letta: 8267 volte

Una nuova associazione culturale apre l’antica Farmacia del commissario Montalbano

E’ la farmacia Cartia
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-04-2014/una-nuova-associazione-culturale-apre-lantica-farmacia-del-commissario-montalbano-500.jpg

Scicli -  Domenica 6 aprile 2014 sarà una nuova data da ricordare per la cultura a Scicli: la nuova Associazione Culturale Tanit Scicli, con la viva collaborazione della storica famiglia di farmacisti sciclitani Cartia e, in particolare, di Guglielmo Cartia, ha riaperto i battenti dello storico sito della Farmacia Cartia in Via Francesco Mormina Penna a Scicli, ora nella nuova veste di monumento culturale.

L’esperimento, che a breve sarà piacevole realtà, ha ottenuto un ottimo riscontro da parte sia del pubblico locale sia di quello forestiero in transito nella via dichiarata patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO. In particolare i turisti in visita in città sono stati conquistati oltre che dal fascino intramontabile del monumento stesso anche dal fatto di scoprire un altro pezzo del puzzle del set cinematografico delle ormai celeberrime serie tv “Il Commissario Montalbano” e “Il Giovane Montalbano”.

Felici del favorevole compimento dei loro sforzi i ragazzi di Tanit Scicli, nuova associazione culturale di Scicli nata lo scorso 31 marzo e che vuole agire nel settore dell’organizzazione di visite guidate, percorsi cittadini e gestione di monumenti pubblici e privati, proponendo un diverso approccio alla città, una guida valida a 360 gradi su cui contare per meglio apprezzare la storia, l’arte e l’archeologia di questa bellissima città patrimonio dell’Umanità.

Nata dall’incontro di alcuni ragazzi accumunati dalla grande passione per la storia e il grande amore per la Sicilia e in particolare per Scicli, l’associazione persegue lo scopo di creare quell’ambiente fertile per i giovani, in cui possa germinare cultura; salvaguardare e diffondere il patrimonio culturale; infine, combattere per un paese migliore. In tutto ciò risiede la motivazione del nome Tanit, dea madre dei fenici, popolo della scrittura: è lei che presiede alla fertilità, alla gioia, alla guerra e che fa da guida in ogni momento della vita.

I soci fondatori di Tanit Scicli sono: Vincenzo Burragato, Valentina Pensiero, Elisabetta Favacchio, Giuseppe Spadaro, Martina Savà, Pietro di Rosa, Daniela Ventura.

Redazione