Cronaca Ragusa 10/04/2014 15:16 Notizia letta: 3890 volte

Salvato daino ferito presso la Diga di Santa Rosalia

Intervento della Polizia provinciale
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-04-2014/1397135788-salvato-daino-ferito-presso-la-diga-di-santa-rosalia.jpg&size=541x500c0

Ragusa -  Personale della Polizia Provinciale di Ragusa è intervenuto ieri  presso l’invaso della Diga S. Rosalia in territorio di Ragusa, dove volontari della FIPSAS (Federazione Italiana pesca sportiva) avevano segnalato la presenza di un esemplare di daino ferito.

Dopo aver individuato l’animale che stazionava lungo l’argine della diga predetta, gli agenti della Polizia Provinciale hanno costato che lo stesso era visibilmente ferito alla zampa anteriore sinistra e zoppicava vistosamente. Con l’aiuto di un volontario  della Italcaccia  ed interessato pure il Corpo Forestale della Regione, altresì intervenuto, l’animale, dopo non poche difficoltà, è stato preso e immobilizzato senza provocare ulteriori danni. Il giovane daino, visitato da un veterinario del Dipartimento di Prevenzione Veterinario Asp Ragusa, oltre la vasta e profonda ferita, aveva una sospetta frattura all’arto anteriore sinistro e altre lesioni sparse sul corpo.    Contattato il Centro di Recupero della Fauna Selvatica di Belpasso (CT), il daino in serata è stato trasportato dalla Polizia Provinciale presso la struttura anzidetta e affidato alle cure della Dottoressa Muscianisi. In effetti le condizioni dell’animale sono apparse subito gravi, ma il Centro di Recupero ha garantito che si farà di tutto per salvarlo.      Da evidenziare che, durante la fase di recupero dell’animale, il daino si è lanciato nelle acque della diga e solo il generoso intervento di un cittadino rumeno (R.A. di 25 anni), che non ha esitato a tuffarsi nelle acque fredde per raggiungere l’animale e riportalo a riva, ha permesso il buon esito di tutta l’operazione.  

Redazione