Cronaca Ragusa 18/04/2014 11:27 Notizia letta: 3307 volte

Modicani e sciclitani spacciano droga a Ragusa

Si tratta di due 33enni
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/18-04-2014/modicani-e-sciclitani-spacciano-droga-a-ragusa-500.jpg

Ragusa - Gli uomini della Squadra Mobile di Ragusa hanno sequestrato in questi giorni diversi tipi di droghe in alcuni servizi di controllo del territorio finalizzati alla repressione del traffico di sostanze stupefacenti, concentrando l’attività nelle “piazze di spaccio” di Ragusa.

Forse i giovani si stavano preparando per passare delle vacanze pasquali da “sballo” forse è loro abitudine consumare droghe tutti i giorni, ma è certo che la Polizia di Stato opera ogni giorno per scongiurare la morte di innocenti per overdose (come spesso accade) o per incidenti stradali causati dalla mancata efficienza psicofisica.
I servizi predisposti in borghese dalla Squadra Mobile hanno portato a raggiungere ottimi risultati, consentendo di denunciare due spacciatori e segnalare altrettanti “clienti”.
R.C. di  33 anni,  nato a Modica trovato in possesso di cocaina stava per venderla ad un cliente di Modica, venuto qui a Ragusa per cercare la “polvere bianca” al fine di sniffarla, forse inconsapevole di provocare enormi danni psico-fisici.
C.A. di 33 anni, nato a Scicli è stato trovato in possesso di marijuana che in questo caso era stata ceduta pochi istanti prima ad un grosso pregiudicato che, agli arresti domiciliari, aveva sfruttato il permesso concesso dal Giudice per partecipare ad un processo, per comprare un po’ di “serenità” così come l’ha chiamata lui.
Ed ancora un altro giovane è stato trovato in possesso di alcuni grammi di hashish durante una perquisizione effettuata su alcuni giovani sospetti che stazionavano in Piazza San Giovanni.
I due spacciatori sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria e saranno processati a breve, mentre gli assuntori sono stati segnalati al Prefetto per le valutazioni del caso. Rischiano la sospensione e/o il ritiro della patente di guida, del passaporto e della carta d’identità valida per l’espatrio. Inoltre gli assuntori, in quanto tossicodipendenti, dovranno sottoporsi ad un programma di recupero presso il Sert e qualora non vi parteciperanno le sanzioni saranno inasprite.
La Squadra Mobile in questi giorni di vacanze continuerà a vigilare sui soggetti che orbitano nel mondo della droga senza lasciare scampo a chi vorrà arricchirsi sulle spalle di giovani, spesso ignoranti delle gravi conseguenze che la droga causa.
“La Polizia di Stato da sempre impegnata nel reprimere il traffico di sostanze stupefacenti, impiega gli uomini della Squadra Mobile quotidianamente, al fine di individuare le “piazze di spaccio” e contemporaneamente coloro che riforniscono di droga l’intera provincia. Si agisce su due fronti, il primo contro le organizzazioni criminali che hanno come scopo quello di importare grosse quantità di droga da immettere sul mercato ed il secondo contro lo spaccio al dettaglio ai giovani consumatori, molti dei quali minori”.

 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg