Attualità Scicli 20/04/2014 16:26 Notizia letta: 3611 volte

Enrico Russino: nasca un consorzio turistico di Scicli

Manca una governance
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-04-2014/1398003969-enrico-russino-nasca-un-consorzio-turistico-di-scicli.jpg&size=500x500c0

Scicli - Un consorzio turistico? Troppo presto per dire. Più probabilmente un’associazione.

Enrico Russino, imprenditore che si occupa di un’azienda che coltiva piante aromatiche, ha lanciato nei giorni scorsi l’idea di un comitato, un organismo, rappresentativo degli operatori turistici, siano essi albergatori, ristoratori, titolari di B&b, e strutture ricettive in genere.

Scicli in questi anni ha fatto grandi passi avanti nella gestione della governance turistica, ma “lo stop subito negli ultimi mesi impone oggi una riflessione- spiega Russino-. Non possiamo perdere occasioni importanti, ultima in ordine di tempo l’Educational organizzato due settimane fa dalla Regione, non è pensabile che il privato non si organizzi, non strutturi la propria linea di condotta, avendo obiettivi comuni da perseguire, a di là dei colori politici, dei conflitti di interessi”.

Voglia di protagonismo? “Affatto. Anzi, se qualcuno vuole assumere il ruolo di responsabile del nascituro Consorzio, o associazione, o comitato, è il benvenuto. Ma non possiamo lasciare solo al pubblico, e alle sue scelte, alle sue inefficienze, il compito di promuovere la città.

Esistono risorse umane, esperienze, intelligenze che devono mettersi in rete. Non possiamo immaginare di continuare a lavorare alla garibaldina come abbiamo fatto sino ad oggi. Siamo portatori di interessi che in buona misura coincidono con gli interessi della città, e su tutta una serie di temi non possiamo lasciare che il pubblico decida senza consultarci, senza ascoltare la nostra opinione, quasi che turismo e cultura siano affare del Comune e solo del Comune”.

Il prossimo passo? “Indiremo una riunione pubblica, cui inviteremo tutti gli attori, albergatori, ristoratori, proprietari di camping, guide turistiche, a dare cita a un nuovo organismo associativo. Io personalmente non no nessun desiderio di fare la primadonna, o di essere in prima linea. E’ giusto che ci contiamo, che verifichiamo chi siamo e cosa siamo disposti a fare. Solo così, in futuro sarà più difficile che vengano compiute scelte in danno dell’economia della città. Il turismo è affare di qualcuno, è affare di tutti. E la pubblica amministrazione di questo dovrà pur prendere atto”.

La riunione fondativa del Consorzio si potrebbe tenere già dopo le feste pasquali presso l’ex Camera del lavoro.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif