Lettere in redazione Ragusa 22/04/2014 17:14 Notizia letta: 2744 volte

Magie di Ibla, arrivano i turisti e spariscono gli autobus

Una amara esperienza
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-04-2014/1398179647-magie-di-ibla-arrivano-i-turisti-e-spariscono-gli-autobus.jpg&size=702x500c0

Ragusa - La mattina di Pasquetta mi trovavo con la mia famiglia e alcuni amici a Ragusa Ibla. Dopo la passeggiata abbiamo deciso di fare ritorno a Ragusa superiore con l'autobus urbano che sarebbe dovuto partire dallo spazio antistante i Giardini Iblei alle 13:20. In compagnia di un gruppo di persone (alcuni erano turisti e non parlavano neanche quel minimo di italiano che in casi simili potrebbe servire) ci siamo disposti in attesa dell'autobus. Poiché alle 13:45 non c'era ancora traccia del mezzo pubblico abbiamo telefonato al comando di polizia municipale. L'agente di turno al centralino ci ha detto che avrebbe chiamato l'AST per chiedere spiegazioni del ritardo. Richiamiamo dopo dieci minuti per sentirci rispondere, sempre in maniera molto cortese, che il mezzo doveva aver avuto qualche inconveniente e che certamente sarebbe arrivato di lì a poco. Alle 14:10 continuando a non vedere alcun autobus abbiamo fermato una volante in servizio a Ibla  che ha raccolto la segnalazione del disservizio. Alle 14:30 (era già saltata anche la seconda corsa prevista) abbiamo richiamato il Comando dei vigili urbani e abbiamo appreso che, secondo il responsabile dell'AST, le due corse (13:20 e 14:20) sulla carta erano previste (e appare evidente che sulla carta sono rimaste) e che comunque il servizio sarebbe ripreso a partire dalle ore 16:20 (quindi dopo circa 2 ore). Siamo riusciti a lasciare Ibla, e con noi i turisti, alle 15:00 senza conoscere il motivo del mancato servizio, solo grazie alla squisita gentilezza di alcuni residenti che generosamente hanno messo a disposizione le loro vetture per accompagnarci a Ragusa superiore. 

Difficile commentare simili episodi  ma credo che i malcapitati turisti una volta tornati a casa troveranno il modo per sconsigliare ai loro amici di visitare questa nostra bellissima città. 

Daniela Martorana