Attualità Modica 30/04/2014 18:49 Notizia letta: 2942 volte

Presentato il libro di Casa, con la divertita presenza di Andrea Tidona

Per iniziativa di Ingegnicultura
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/30-04-2014/presentato-il-libro-di-casa-con-la-divertita-presenza-di-andrea-tidona-500.jpg

Modica-  Pubblico delle grandi occasioni al primo appuntamento di IngegniCultura martedì 29 aprile presso la Società Operaia di Mutuo Soccorso “Carlo Papa” di Modica Alta, per  la presentazione del libro di Peppe Casa “Proverbi e giochi modicani di una volta”editore “Dialogo” .

Un fuori programma la partecipazione divertita dell’attore Andrea Tidona,modicano doc, attore protagonista di tanti film come La meglio gioventù col quale vinse il Nastro d’argento.

Coinvolto dal conduttore Mario Incatasciato, sul tema della serata, riguardante la validità e la pregnanza del dialetto modicano ha fornito, a beneficio dei presenti, una divertita interpretazione di detti e motti popolari. E questo  da uno che si definisce un” massaro modicano prestato al cinema” è il massimo dei contributi!

La nuova fatica di Casa, che ha coinvolto appassionatamente giovani e meno giovani, non è soltanto un insieme di proverbi, vocaboli, vie, contrade . giochi   ma è anche una selezione  di ammonimenti e insegnamenti  d’altri tempi , ricchi di intuizione, dipinti con colori ora grigi, ora brillanti inscenati in una Modica affascinante, sospesa tra la realtà di monumenti “Patrimonio dell’umanità” ed il surreale fascino di un ambiente medioevale.

Durante la serata sono intervenuti il prof. Giancarlo Poidomani dell’Università di Catania, storico, il dott. Carmelo Iacono, presidente di OncoIbla Ragusa, l’arch.  Rosa Cerruto , illustratrice.

Brani del testo  sono stati letti da Elisa Giglio, mentre Y Guisar hanno allietato la serata.

A conclusione l’inaugurazione della mostra di Rosa Cerruto ,illustratrice del volume, ha rappresentato il clou della serata.

Mario Incatasciato , presidente di IngegniCultura, per l’occasione ha  portato a conoscenza degli intervenuti le linee programmatiche dell’ente culturale per il 2014 , frutto di un lungo  e faticoso lavoro preparatorio degli organi direttivi e amministrativi, tutte all’insegna di novità a carattere organizzativo e progettuale.

E fra le novità  una nuova sede, di prossima inaugurazione, per IngegniCultura proprio a  Modica Alta, borgo antico della città,   in un complesso culturale multifunzionale dal forte impatto evocativo capace di rappresentare in maniera plastica i propositi statutari e fondativi dell’ente, location d’eccezione per l’organizzazione di eventi e percorsi culturali-turistici, tarati prevalentemente per accogliere un pubblico non solo locale, interessato a conoscere la storia,l’identità. e le tradizioni del Val di Noto. In pratica un attrattore di quei “Nuovi Viaggiatori”del XXI secolo volti a riscoprire i “luoghi dell’anima”, un luogo capace di rappresentare l’identità territoriale e culturale della città che va dal patrimonio storicoarchitettonico, al paesaggio,dagli abitanti con i loro usi e costumi.

 E nel nuovo orizzonte di IngegniCultura il seicentesco museo della medicina “Tommaso Campailla” continuerà a svolgere la sua funzione di richiamo culturale e turistico in un altro antico quartiere di Modica, il Casale.

Redazione