Attualità Modica 03/05/2014 10:12 Notizia letta: 2521 volte

Sfilata per i 400 anni del ritrovamento del quadro della Madre della Grazia

Il 4 maggio
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/03-05-2014/sfilata-per-i-400-anni-del-ritrovamento-del-quadro-della-madre-della-grazia-500.jpg

Modica - La devozione dei modicani per la Madonna delle Grazie è stata da sempre caratterizzata da una forte e sentita fede che affonda le radici sin dal XVII secolo ed è oggi ancora è molto presente tanto che la terza domenica di Maggio (giorno della festa) rimane un’ appuntamento importante  con un pellegrinaggio che inizia sin dalle prime ore del mattino.

Il Sindaco, Ignazio Abbate e l’amministrazione comunale, il parroco, Don Umberto Bonincontro e il consiglio pastorale hanno inteso dare vita ad un programma particolare delle celebrazioni della Madonna delle Grazie, proprio nell’anno in cui cade -  4 maggio -  il quattrocentenario del ritrovamento del quadro della Vergine e il centenario dell’incoronazione. La proclamazione della Madonna delle Grazie a padrona della città, è avvenuta il 3 agosto del 1627.

Per l’occasione il programma prevede una sfilata che percorrerà, domani 4 maggio, dalle ore 17,30 alle 20,30, il corso Umberto I°.

Sfilata che vuole evocare il pellegrinaggio dei nobili della città al Santuario della Madonna delle Grazie, nel giorno dell’apertura del quattrocentenario del ritrovamento del quadro.

 “A quell’epoca, dopo il ritrovamento del quadro della Vergine nella pineta di Monserrato avvenuto il 4 maggio 1615, afferma il consulente del Sindaco al centro storico, dr. Franco Vanella, il culto alla Madonna delle Grazie si  accrebbe tanto che di già nel 1624, come scrive il Grana Scolari, si ha testimonianza di questa devozione alla Madonna.

Ma la Madonna delle Grazie venne anche riconosciuta miracolosa e in più circostanze salvò la popolazione modicana da catastrofi: all’epoca della peste del 1626 e del 1700  e del terremoto del 1693.

Questa devozione crebbe tanto negli anni da indurre il re Filippo il cattolico  nel 1643 ad indire un novenario di festeggiamenti chiamato “festa regale” nei nove giorni precedenti ai festeggiamenti della Madonna che allora avveniva il 15 maggio.

In questi giorni avvenivano, nel piazzale rettangolare antistante il santuario, dei tornei a cui potevano partecipare solo i nobili della città e i magistrati. Contemporaneamente a questo novenario di festa si svolgeva una fiera molto famosa.

Negli scritti del Belgiorno infatti si legge che  DON BRUNO D'ARAGONA MARTINEZ LA RESTIA - XII barone di Santa Lucia di Noto, XV marchese di Canicarao, Cavaliere di Grazia Magistrale j.s. del Sovrano Militare Ordine di Malta, nel suo pregevole studio  intitolato:” il santuario della Madonna delle Grazie”  dedicava un capitolo ai tornei in onore della vergine.

Per questi prodigi il 3 agosto del 1627 venne proclamata patrona della città; e merita anche di essere  citata la data dell’incoronamento della vergine, proclamata dal Capitolo Vaticano il  22 luglio 1914.

Un altro momento molto importante sarà perciò il  3 agosto, giornata nella quale si terrà ancora una sfilata storica  evocativa  a significare i nobili della Contea che si recavano al santuario per partecipare alla“FESTA REGALE” o “GIOSTRA DELLA MADONNA DELLE GRAZIE”, circostanza questa caratterizzata da giochi e tornei ai quali parteciperanno “a piedi” i nobili dei  nove quartieri di Modica” . 

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg