Attualità Roma 06/05/2014 18:30 Notizia letta: 1652 volte

Il sen. Mauro: Prima casa sia impignorabile

Chiesta una moratoria
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-05-2014/1399393857-il-sen-mauro-prima-casa-sia-impignorabile.jpg&size=596x500c0

Roma - "Il governo intervenga subito per stabilire in maniera chiara e precisa la impignorabilità della prima casa e disponga una moratoria generale di almeno 24 mesi in cui poter studiare un piano di rientro che vada a salvaguardare gli interessi delle parti interessate riguardo alle esecuzioni immobiliari sia di pubblici o privati per evitare la perdita di un bene essenziale come la casa". Lo chiede il senatore di Forza Italia del gruppo Grandi Autonomie e Libertà, Giovanni Mauro, in un'interrogazione al ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan e al ministro della Giustizia Andrea Orlando mentre questa mattina circa 100 aderenti al "comitato fermiamo le aste" si sono dati appuntamento  a Pedalino (Ragusa) per protestare contro le aste giudiziarie che causano la perdita di casa per gli insolventi.

"Con l'approvazione del decreto del Fare (69/2013) l'estate scorsa sono state introdotte, con l'articolo 52, una serie di garanzie a favore dei contribuenti in difficoltà economiche - ricorda Mauro - e la prima casa non potrà essere pignorata dall'agente di riscossione (Equitalia in primis - Stato). Non si esclude però che per esempio le banche o semplici privati possano ottenere il pignoramento della prima casa del proprio debitore inadempiente. A causa dell'aumento dei pignoramenti ai privati o delle procedure fallimentari le imprese non sopravvivono alla crisi, anche se potrebbero iniziare a risollevarsi grazie ai primi segnali di ripresa economica. Ma non solo: le vendite delle case all'asta, secondo quanto emerge dall'ultima rilevazione del Ministero della Giustizia, disposte dal giudice nei primi sei mesi del 2012, sono state 22.895, contro le 38.814 di tutto il 2011.  Una situazione che mette in ginocchio le famiglie e porta al suicidio tante persone che si ritrovano per la strada e a cui urge porre rimedio subito".

Redazione