Cronaca Ragusa 06/05/2014 13:54 Notizia letta: 4427 volte

Coppia litiga sul ponte, lei tenta suicidio

Protagonista una 34enne modicana
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-05-2014/1399377282-coppia-litiga-sul-ponte-lei-tenta-suicidio.jpg&size=667x500c0

Ragusa -  Alle prime di lunedì una richiesta di aiuto al 113 per l’allontanamento da casa di una donna con probabili intenzioni suicide.

La donna, modicana di 34 anni, aveva avuto una lite furibonda col proprio compagno ed era uscita di casa lasciando intendere di volersi togliere la vita: la Sala Operativa – nel ricevere la telefonata e nel richiedere quante più informazioni relative alle sembianze della donna – diramava immediatamente la nota alle pattuglie della Sezione Volanti presenti sul territorio.

Di li a poco, le squadre in servizio sulla fascia oraria notturna, scandagliavano il territorio: in particolare, considerata la provenienza dalla contea di Modica, i poliziotti perlustravano le possibili vie di accesso alla città dalla zona di residenza, fino a valutare la possibilità che la donna – giungendo a bordo della propria autovettura – potesse essersi diretta verso uno dei ponti presenti nel centro cittadino ove poter mettere in atto i suoi insani propositi.
In effetti, proprio all’altezza dei tre ponti, il Ponte San Vito, il personale in servizio avvistava una BMW di colore scuro parcheggiata nelle vicinanze, mentre poco distante riusciva a vedere una donna mentre si accingeva a scavalcare la ringhiera del ponte.
Subito bloccata dai poliziotti, la donna – che esplodeva in un pianto liberatorio – appariva in evidente stato confusionale: ai medesimi la stessa riferiva di non farcela più, di volerla fare finita a causa di gravissimi problemi personali, non solo di natura sentimentale, che da qualche tempo la affliggevano.
Accudita e rassicurata dagli operatori dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, la donna veniva subito accompagnata presso il Pronto Soccorso del locale nosocomio per le prime cure: qui giungeva anche il fidanzato della 34enne modicana.
Dopo gli accertamenti clinici e le visite specialistiche esperite, la donna veniva trattata farmacologicamente e ricoverata.
Uomini e donne della Polizia di Stato assicurano tutti i giorni ed in via continuativa il cd. primo intervento, tanto più efficace – come nel caso di specie – quanto più tempestive risultano le segnalazioni al 113. Ancora una volta la segnalazione immediata ha consentito, con l’esperienza e la professionalità degli operatori in servizio, di salvare una vita umana.
Dall’inizio dell’anno ad oggi, risultano 3 i casi di tentato suicidio conclusisi positivamente grazie al tempestivo intervento delle Volanti.

   

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif