Appuntamenti Ragusa 07/05/2014 18:08 Notizia letta: 2002 volte

A Ragusa il pane condiviso

Per chi ha più bisogno
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-05-2014/1399478887-a-ragusa-il-pane-condiviso.jpg&size=350x500c0

Ragusa -  Ha preso il via, martedì mattina, il progetto di solidarietà “Pane condiviso”, fortemente voluto dall’Associazione Partecipiamo che si avvale della collaborazione della Società San Vincenzo de’ Paoli, conferenza della Parrocchia San Giuseppe Artigiano di Ragusa.

Volontari dell’Associazione, dopo aver ritirato al mattino presto il pane del giorno prima presso i forni che aderiscono all’iniziativa, lo hanno portato presso la sede di distribuzione sita in Via Entella n° 19, a Ragusa (ex parrocchia San Giuseppe Artigiano) e lì è iniziata la distribuzione a chi ne ha fatto richiesta, munito di una tessera identificativa precedentemente assegnatagli.

Naturalmente i volontari dell’Associazione sono forniti di ‘Attestato di formazione di personale alimentarista’, e usano tutte le precauzioni e le attenzioni del caso mentre, da parte loro, i richiedenti si sono premurati di portare con sé sacchettini di carta o plastica per contenere il pane. La prossima distribuzione del pane avverrà sabato mattina, sempre presso la sede di via Entella 19. Il progetto “Pane condiviso” si rivolge non solo agli indigenti e ai poveri ma anche a tutti coloro i quali condividono l'idea di utilizzare il pane invenduto (a tale proposito sono già disponibili alcune ricette a base di ...avanzi di pane) piuttosto che buttarlo tra i rifiuti. Intende pertanto essere un segnale forte di  responsabilità e di solidarietà da parte di un gruppo di persone, molto motivate, appartenenti alle suddette associazioni che vuole così contribuire con il proprio impegno e la propria presenza nelle sempre più numerose situazioni di bisogno presenti nella nostra società. Il progetto è naturalmente aperto all'adesione di chiunque ne condivida le finalità e lo spirito, anche in considerazione della presenza di altre simili iniziative in città

Redazione