Attualità Comiso 08/05/2014 20:01 Notizia letta: 3236 volte

Marco Gurrieri: Mestiere? Gemmologo

Comisano di nascita, ragusano di adozione
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/08-05-2014/marco-gurrieri-mestiere-gemmologo-500.jpg

Vittoria - Marco Gurrieri ha solo 41 anni, ma la passione per i gioielli è cresciuta in lui fin da giovanissimo ed oggi è uno dei pochi fortunati che è riuscito a trasformare in lavoro la sua passione. Comisano di nascita, ma dall’età di 10 anni residente a Ragusa, Gurrieri è riuscito coltivando il proprio talento ad affermarsi nel panorama orafo siciliano con le sue preziose collezioni e con il suo esempio vuole essere da sprono ai tanti giovani a seguire le proprie naturali inclinazioni.

Quando è nata la tua passione per i gioielli?

Avevo 15 anni e lavoravo in un piccolo laboratorio orafo artigianale. In quei giorni ho percepito che questo era il mio futuro, la mia arte. Già dal primo anno, infatti,  realizzavo collane, anelli e tutto ciò che era motivo di crescita professionale.  Qualche anno dopo ho ottenuto un attestato di tecnico gemmologo incastonatore, ho fatto uno stage a Valenza Po ed ho partecipato a vari eventi a Scicli, Caltagirone e Chiaramonte. Nel 2001 ho aperto il mio laboratorio orafo a Chiaramonte, dove progetto e creo gioielli anche su commissione.

A cosa ti ispiri?

Alla mia terra, la Sicilia, che considero scrigno di cultura e civiltà, un incontro tra arti antiche e moderne. La mia vera musa ispiratrice è comunque la donna che si vuole distinguere con particolari semplici, eleganti e di grande effetto.

 

Quanto della tua terra c’è nella scelta dei materiali e dei disegni?

In ogni mia creazione c'è la sicilianità che si percepisce anche nei nomi: Aurea, Marina, Etrusca, Sicily, Afrodite. In loro è possibile trovare il nero della pietra lavica dell'Etna, il rosso del corallo di Sciacca e maschere che rappresentano divinità greche fatte in terra cotta di Caltagirone. Nei mie disegni si possono poi notare le forme stilistiche che richiamano il Barocco e colori con accostamenti cromatici audaci.

Che riscontro hanno avuto fra il pubblico?

 

Le mie creazioni sono molto apprezzate dai mie clienti ma non solo: nell'ultima esperienza fatta a Milano nell’Ottobre 2013, ho avuto il piacere di presentare la Collezione Afrodite alla sfilata di un noto stilista milanese, Gianni Tolentino. I gioielli sono stati apprezzati per il loro designer creativo e la realizzazione a mano.

Cosa puoi dirmi sulla tua prossima collezione?

Per questo 2014 ho realizzato la Collezione Ninfa caratterizzata da perle, foglie di giada, forme floreali e fili che accarezzano come rami il décolleté della donna. Questa collezione è maturata dall' ultima esperienza milanese, da bozze a sua volta realizzate componendo 13 parure , con pezzi unici collane, orecchini, baciamano, dedicati alla sposa.

Prossimi obiettivi?

Spero di realizzare tutti i progetti che sono in cantiere, ma nel frattempo guardo anche al futuro, con determinazione e passione. L'obbiettivo è quello di interpretare i desideri e riuscire a realizzare pezzi unici che riescano ad esaudire i sogni e regalare emozione. 

Nadia D'Amato
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg