Attualità Scicli

Il Mastro Lindo Cinese nelle Nuvole di Scicli

L’opera di Chen Zhou

Scicli -  Il viaggio al centro dell’arte indipendente nazionale e internazionale ha preso il via. E’ iniziato il progetto culturale “Nuvole”, promosso da Sem – Spazi Espressivi Monumentali, che a Scicli, da oggi a domenica, propone una tre giorni ricca di eventi abbinati all’incontro con oltre 70 artisti, critici e curatori. Sono undici le location coinvolte e disseminate nel centro storico della città barocca in cui è possibile scoprire le opere di artisti indipendenti che operano in varie parti del mondo attraverso una ricerca dalle mille sfaccettature. “Voci indipendenti” e visioni di Stefania Migliorati, Rebecca Agnes, Maja Beganović, Iva Kontić, Ivan Petrović, Ivana Smiljanić, Ivana Spinelli, Paola Angelini, Ignazio Mortellaro, Andrea Magaraggia, Sebastiano Mortellaro, Adalberto Abbate, Francesco Lauretta, Giacomo Rizzo, Chiara Mu, Tiziana Pers, Isabella Pers, Lino Strangis, Fabrizio Ajello & Christian Costa, Chen Zhou, Giovanni Gaggia, Canecapovolto, Claudia Gambadoro, Alice Grassi, Anna Guillot, Gianluca Lombardo, Federico Lupo, Elena Mazzi, Giuseppe Mendolia Calella, mg.mas. Questi artisti sono stati selezionati da numerosi curatori e critici che seguono l’evoluzione dei linguaggi artistici utilizzati per soddisfare la necessità di comunicare ed esprimere la propria visione. La centralità della ricerca del singolo artista si riscontra anche negli altri due circuiti artistici presentati a "Nuvole, nella videoarte per i "Tre mondi" e nel connubio arte e territorio di "Sicilia identità, nelle gallerie e negli spazi espositivi locali. Emozioni, prima ancora che messaggi artistici, suscitate in una città del Sud Est siciliano che diventa cantiere d’arte, pensate per tutti , anche i più giovani.

Stamani l’avvio dei laboratori didattici per bambini e ragazzi che hanno interagito con l'arte con fantasia e creatività, e scoperto in anteprima gli allestimenti. Immagini da pensare, disegnare ed infine ritagliare per incollarle nuovamente su fogli di carta in modo da ricreare nuove immagini. Forme che si scompongono e si ricompongono nelle mani dei bambini, imparando a leggere e capire la vivace architettura della città barocca patrimonio dell’Umanità, scoprendo nuove luci e nuove prospettive che sfuggono alla rapida visione quotidiana. I laboratori ritornano anche domani, sabato 10 maggio, per la seconda giornata di “Nuvole” incrociando anche altri linguaggi, come nel caso di “Stop-frame”, un vero e proprio stop-motion collettivo in cui gli studenti partecipanti saranno protagonisti sullo sfondo dei principali monumenti architettonici di Scicli. Contestualmente, grazie alla collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Catania partirà il workshop “Mappiamo il territorio”, misure e visioni contemporanee racchiuse nel seminario di fotografia che mira ad uno sguardo introspettivo al territorio, alla sua storia mediante la memoria degli anziani, per poi rendere la fotografia stessa un documento storico, una memoria che diventa testimonianza. Attesissimo il concerto jazz di Daniela Spalletta feat Urban Fabula (trio composto da Seby Burgio al piano, Alberto Fidone al contrabbasso e Peppe Tringali alla batteria) che alle 20 e alle 22 di questo sabato sera presenterà a Palazzo Spadaro il nuovo album “D/Birth”. A mezzanotte, quando le mostre chiuderanno, arriverà l’invasione sonora di mg.mas che all’ex mulino Site Mill presenterà “Sbarramento di soglia”, una scultura sonora che rappresenta una delle particolarità più interessanti del progetto “Nuvole”. Il programma completo degli eventi è disponibile sul sito nuvole.semscicli.it mentre sui social basta seguire l'hashtag #SEMnuvole

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif