Cronaca Scicli 10/05/2014 13:31 Notizia letta: 4742 volte

Sequestrato il pantano nella pineta di Sampieri

Inquinamento ambientale
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-05-2014/sequestrato-il-pantano-nella-pineta-di-sampieri-500.jpg

Scicli -  Sequestrato ieri il bacino idrico artificiale di superficie dell’area del demanio forestale di Sampieri, in territorio di Scicli. Si tratta di 120mila metri quadrati tra demanio forestale e spiaggia con annesso pantano. Ad apporre i sigilli per presunto inquinamento sono stati i carabinieri della Compagnia di Modica e gli uomini della Capitaneria di Porto di Pozzallo su ordine del Gip del tribunale di Ragusa. Le operazioni sono terminate nel pomeriggio.

Prosegue l’inchiesta sul presunto inquinamento ambientale, affidata ai militari dell’Arma di Modica e alla Guardia costiera di Pozzallo, avviata nel 2012 a seguito di un esposto dell’allora sindaco di Modica alla Procura della Repubblica di Modica sulla presenza di una strana schiuma in mare. Si sono susseguiti il sequestro dei villaggi Marsa Siclà e Baia Samuele e di parte di Marispica successivamente dissequestrati, furono apposti sigilli, poi tolti, in alcuni depuratori, ed è seguita un’articolata relazione degli inquirenti su ritenute responsabilità di villaggi e Comuni sul presunto inquinamento ambientale.

A supporto del sequestro ci sarebbero esiti di analisi effettuate nel bacino idrico artificiale, le cui acque, a un certo punto, si interrano e si presume sbocchino a mare. È interessata anche una porzione di spiaggia. Si tratterebbe di quella su cui insiste il passaggio del villaggio Marsa Siclà all’arenile.

Valentina Raffa