Cronaca Santa Croce Camerina 12/05/2014 19:42 Notizia letta: 4651 volte

Tunisino molesta passanti e carabinieri, arrestato

I fatti sabato sera
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/12-05-2014/1399916559-tunisino-molesta-passanti-e-carabinieri-arrestato.jpg&size=380x500c0

Santa Croce Camerina - I militari della Stazione Carabinieri di Santa Croce Camerina hanno arrestato un tunisino ritenuto responsabile di violenza, resistenza e oltraggio a un pubblico ufficiale, lesioni, rifiuto di fornire le proprie generalità e ubriachezza.

Sabato sera, Punta secca. Dopo una bella giornata di sole la temperatura invita ormai a stare fuori. Molta gente passeggia per la borgata marinara santacrocese.

Un uomo nordafricano, visibilmente in preda ai fumi dell’alcool e forse pure di qualche altra sostanza, avvicina e molesta le persone a passeggio, soprattutto le donne, ma anche uomini e bambini. Non solo, ferma le auto in transito buttandosi in mezzo alla strada al loro passaggio, rischiando anche di esser messo sotto.

Qualcuno telefona al numero unico di pronto intervento 112. La centrale operativa di Ragusa manda subito sul posto un’autopattuglia della Stazione di Santa Croce Camerina. I due militari subito si rendono conto di trovarsi in un intervento “spinoso” l’uomo, totalmente alterato rifiuta di riferire i propri dati anagrafici o di fornire un documento d’identità. Invitato a salire in auto per andare in caserma, si rifiuta categoricamente. Anzi, senza preavviso aggredisce uno dei due militari. Ne nasce una colluttazione che però ovviamente vede i due avere la meglio e il nordafricano in manette.

Condotto in caserma a Ragusa e sottoposto ai rilievi foto-dattiloscopici, è stato arrestato e condotto al carcere.

È accusato di violenza, resistenza e oltraggio a un pubblico ufficiale, lesioni, omessa esibizione di un documento d’identità, rifiuto di fornire le proprie generalità e ubriachezza. Dalle impronte digitali è stato possibile identificarlo in Abdelkarim Elmnacer, 33enne tunisino, incensurato e senza fissa dimora. I carabinieri di Ragusa stanno valutando l’applicabilità della misura dell’espulsione per motivi di sicurezza pubblica che proporranno al Prefetto di Ragusa.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1508745275-3-toys.jpg