Economia Ragusa 14/05/2014 21:43 Notizia letta: 2636 volte

Prosegue a Ragusa il progetto Pane Condiviso

E’ il pane del giorno prima riciclato
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/14-05-2014/1400096639-prosegue-a-ragusa-il-progetto-pane-condiviso.jpg&size=814x500c0

Ragusa - Prosegue con ottimi riscontri il progetto di solidarietà “Pane condiviso”, voluto dall’Associazione Partecipiamo e realizzato grazie  alla collaborazione della Società San Vincenzo de’ Paoli, conferenza della Parrocchia San Giuseppe Artigiano di Ragusa. Volontari delle due associazioni, nelle giornate di martedì e sabato, presso la sede di Via Entella n° 19, a Ragusa (ex parrocchia San Giuseppe Artigiano) provvedono alla distribuzione del pane, a chi ne ha fatto richiesta, munito di una tessera identificativa precedentemente assegnatagli. Si tratta di pane del  giorno prima che viene ritirato al mattino presto presso i forni che aderiscono all’iniziativa, e si prevede di far diventare al più presto giornaliera la distribuzione.

I forni e panifici che hanno dato il proprio sostegno e la propria disponibilità all’iniziativa sono la panetteria Colajanni, il panificio  Maddalena, il panificio San Vito, la Tapiro Gastronomia e il panificio Cappello ed altri. I volontari dell’Associazione sono forniti di ‘Attestato di formazione di personale alimentarista’, e usano tutte le precauzioni e le attenzioni del caso mentre, da parte loro, i richiedenti si premurano di portare con sé sacchettini di carta o plastica per contenere il pane. Il progetto “Pane condiviso” si rivolge non solo agli indigenti e ai poveri ma anche a tutti coloro i quali condividono l'idea di utilizzare il pane invenduto (a tale proposito sono già disponibili alcune ricette a base di ...avanzi di pane) piuttosto che buttarlo tra i rifiuti. Intende pertanto essere un segnale forte di  responsabilità e di solidarietà da parte di un gruppo di persone, molto motivate, appartenenti alle suddette associazioni, che vuole così contribuire con il proprio impegno e la propria presenza nelle sempre più numerose situazioni di bisogno presenti nella nostra società. Il progetto è naturalmente aperto all'adesione di chiunque ne condivida le finalità e lo spirito, anche in considerazione della presenza di altre simili iniziative in città

Redazione