Attualità Modica 20/05/2014 18:55 Notizia letta: 1980 volte

La pioggia ferma la Madonna delle Grazie

Ma non i fedeli
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/20-05-2014/1400604946-la-pioggia-ferma-la-madonna-delle-grazie.jpg&size=667x500c0

Modica - Si è rinnovato anche nel 2014 l’annuale pellegrinaggio al santuario della Madonna delle Grazie. La leggera ma fastidiosa e costante pioggerella che ha imperversato in città domenica non ha fatto desistere i devoti dall’intraprendere il cammino a piedi da qualunque parte del territorio modicano - in parecchi quelli scalzi – per rendere omaggio alla padrona della città.

Lo spiazzale antistante il santuario mariano, a Modica bassa, era stracolmo di gente già dalle 6 del mattino per assistere alla prima celebrazione eucaristica. E la Vergine, incoronata lo scorso 4 maggio in occasione dell’avvio dell’anno giubilare che si concluderà la terza domenica di maggio del 2015, ha benedetto tutti. È stata intesa così la pioggerella, a causa della quale è saltata l’annuale processione dietro al simulacro mariano, appuntamento rinviato all’anno prossimo.

Il parroco, don Umberto Bonincontro, ha sottolineato l’importanza della figura di Maria nella Bibbia e per i modica, che il 3 agosto del 1627 la scelsero quale patrona della città. Era il 4 maggio del 1615 quando, alle falde del colle di Monserrato, in circostanze che hanno del miracoloso, fu ritrovato il quadretto in ardesia raffigurante la Madonna delle Grazie con in braccio il figlioletto, ancora custodito nel santuario a lei dedicato, dietro a un vetro antisfondamento. Come anzidetto, di recente è stata posta sul capo della Vergine una corona aurea, realizzata dall’orafo modicano Orazio Cavallo, a un secolo di distanza dal decreto papale che, con voto unanime del Vaticano, autorizzava l’operazione.

Tra gli appuntamenti di domenica la santa messa delle 17.30 con il vescovo monsignor Emery Kabongo, segretario di San Giovanni Paolo II, e quella delle 19 presieduta dal novello vescovo di Piazza Armerina, mons. Rosario Gisana.

Il mese dedicato alla Madonna proseguirà con degli incontri e i pellegrinaggi al santuario da parte delle diverse comunità parrocchiali di Modica. Il 23 maggio in calendario la conferenza sul culto mariano a Modica tra storia e tradizione con il prof. Giuseppe Barone e la dott.sa Marcella Burderi.

Valentina Raffa
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif