Attualità Modica 21/05/2014 20:09 Notizia letta: 2012 volte

Furto di tablet a scuola, gli alunni scrivono una lettera

Un’ingiustizia
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-05-2014/1400695799-furto-di-tablet-a-scuola-gli-alunni-scrivono-una-lettera.jpg&size=399x500c0

Modica -  Giustizia e pace sociale. È quanto chiedono trentasette studenti dell’Istituto comprensivo “Emanuele Ciaceri”, di Modica bassa, che, a seguito del furto di nove notebook Acer subito nei giorni scorsi dalla loro scuola, hanno messo nero su bianco delle riflessioni sulla legalità.

La lettera sarà consegnata domani a mezzogiorno al sindaco, Ignazio Abbate, a palazzo San Domenico. Ad accompagnare i trentasette alunni redattori della missiva, ci sarà la dirigente scolastica, prof.ssa Anna Vania Stallone.

Il furto dei notebook che si trovavano ben riposti, in quanto chiusi a chiave all’interno di un armadio, ha creato sconcerto e preoccupazione negli studenti. I ladri, infatti, hanno agito di sera, per potere mettere a segno il colpo in maniera indisturbata, entrando dalla parte laterale dell’edificio, quella che dà sulla stradina a fianco il teatro Garibaldi. Per accedere all’edificio hanno dovuto forzare una finestra. Elementi questi, che hanno scosso i ragazzi, soprattutto perché la scuola dovrebbe essere un luogo votato prima ancora che all’istruzione, all’educazione al vivere in società.

Ma all’azione illecita di questi malviventi i ragazzi non sono rimasti impietriti, e hanno reagito con la forza della parola e delle idee, messe di loro pugno per iscritto perché rimangano per sempre. La loro riflessione, infatti, verte sulla necessità del primato dello stato di diritto, soprattutto quello all’istruzione, che è garantito dalla Costituzione italiana.

Da qui la volontà di ufficializzare la consegna della missiva, per un momento di condivisione dei valori di giustizia e di convivenza civile. Sul furto stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Modica. L’ammontare del danno è stato quantificato in 3.500 euro.

Valentina Raffa
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif