Sport Vittoria 21/05/2014 01:01 Notizia letta: 3099 volte

Luigi Moschella, campione di kickboxing

Poker di medaglie per lui
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/21-05-2014/luigi-moschella-campione-di-kickboxing-500.jpg

Vittoria -  Poker di medaglie per Luigi Moschella, impegnato nei campionati mondiali di arti marziali (Word championship di kickboxing e self defence) svoltisi dal 6 al 13 maggio scorso a Thira, in Grecia. Il maestro Moschella, pugliese di nascita, ma ormai vittoriese d'adozione (e cittadino onorario di Vittoria da qualche anno) ha conquistato una medaglia d'oro e tre medaglie d'argento. In particolare quest'anno ha portato a casa: una medaglia d'oro nella disciplina “Extreme Self defence” e tre medaglie d'argento nel “Semi contact veteranes 85 kg”, “Traditional selfe defence”, e “Self defence special forces”. Istruttore di difesa personale della Polizia di Stato, attualmente in servizio al Commissariato di Comiso, da anni è componente della squadra italiana e vanta un medagliere di tutto rispetto: otto medaglie d'oro e sedici d'argento.

Ti aspettavi di portare a casa ben 4 medaglie?

“Più che altro sapevo di poter portare a casa ottimi risultati, salire sul podio, ma non certo per 4 volte consecutive. Per me è un onore indossare la maglia dell'Italia e vincere. In quel momento so di rappresentare tutta la nazione al cospetto del mondo che ti osserva. Un onore, ma anche un onere, insomma. Per me questo è stato un anno difficile, che mi ha segnato molto. Il successo ottenuto, però, mi ha dato la forza e la grinta per tornare a combattere, in ogni senso.

Cosa fa grande un atleta?

Un atleta è grande quando per raggiungere l'obiettivo rinuncia a quasi tutto ciò che lo può distrarre dallo stesso.

A chi ha dedicato questo mondiale e le medaglie conquistate?

Alla mia famiglia: mia moglie e le mie due figlie.

Nella formazione azzurra successi anche per Francesco Pio Traversi, che ha conquistato due medaglie d'oro, Sergio Madrisi, altro oro, Savino Dibisceglia, un argento, Antonio Lastella, due bronzo.

Nadia D'Amato