Cronaca Vittoria 22/05/2014 10:25 Notizia letta: 2082 volte

Il ripostiglio della droga, accanto alla scuola, 6 ragazzi segnalati

Nel contatore del gas
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/22-05-2014/il-ripostiglio-della-droga-accanto-alla-scuola-6-ragazzi-segnalati-500.jpg

Vittoria - A seguito delle diverse lamentele da parte dei residenti della zona compresa tra Via Cavour e Via Milano, ieri pomeriggio verso le ore 17.30 i Carabinieri della Compagnia di Vittoria sono intervenuti nel vicoletto antistante la scuola elementare lì presente, dove notavano un gruppo di giovani che alla vista dell’autovettura di servizio, assumevano un atteggiamento sospetto, come se cercassero di occultare qualcosa, e particolarmente ansioso.

In relazione all’atteggiamento notato dai militari operanti, gli stessi procedevano al controllo dei giovani che risultavano, a svariato titolo, con precedenti di polizia. Nella circostanza, i prevenuti venivano sottoposti a perquisizione personale tesa alla ricerca di sostanze stupefacenti. Nei pressi della zona occupata dai ragazzi, precisamente su uno scalino ove trovavano posizione i sei giovani, veniva rinvenuta una bustina in cellophane contenente gr. 1,6 di sostanza del tipo “hashish”, mentre occultata all’interno di un contatore del gas sito nelle immediate vicinanze del luogo dove stazionavano i giovani, veniva rinvenuta una bustina in plastica del tipo usata per contenere fazzoletti di carta, con all’interno n. 4 involucri di carta stagnola contenenti della “marijuana”, del peso complessivo di gr. 6,0. Inoltre, a causa di uno di loro cl.96, i Carabinieri rinvenivano un involucro di carta stagnola con all’interno della marijuana del peso di circa 2 grammi, nonché nr. 2 semini di canapa indiana.

Alla luce del rinvenimento, tutta la droga veniva sottoposta a sequestro, e i sei giovani, dell’età compresa tra i 17 e i 26 anni, venivano tutti segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Ragusa quali assuntori di droga.

Chi viene trovato in possesso di sostanze stupefacenti, viene 'convocato' in Prefettura presso il Nucleo Operativo Tossicodipendenze (NOT) ad un colloquio che ha lo scopo di individuare le opportune azioni di recupero.
La sostanza sequestrata al trasgressore è sottoposta agli esami tossicologici per accertare la quantità e la qualità della stessa. 
In seguito a ciò, è il Prefetto della provincia l'autorità competente ad applicare una o più sanzioni amministrative alle persone che sono state trovate in possesso di sostanze stupefacenti per uso personale. 

Se il soggetto è minorenne sono inviati al colloquio anche i genitori, al fine di fornire loro una corretta informazione sulle sostanze stupefacenti e sulle strutture pubbliche e private a cui rivolgersi per ottenere informazioni e consulenza.

Inoltre, la sostanza stupefacente è stata trasmessa al Laboratorio di Sanità Pubblica dell’ASP 7 di Ragusa per gli esami tossicologici del caso.

Con l’arrivo dell’estate proseguirà l’azione di contrasto da parte dei Carabinieri della Compagnia in tutte le piazze maggiormente frequentate dai giovani.

Redazione
http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1505383848-3-peugeot.jpg