Cronaca Scicli 26/05/2014 10:32 Notizia letta: 22279 volte

Incidente in moto, perde la vita Gabriele Pisana

Stanotte la tragedia. Aveva 25 anni
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/26-05-2014/1401093129-incidente-in-moto-perde-la-vita-gabriele-pisana.jpg&size=667x500c0

Scicli - Le sirene spiegate in piena notte, la sensazione che qualcosa di terribile deve essere successo.

Scicli non è ancora a andata a dormire, nonostante le tre della notte siano trascorse, aspettando l’esito dello spoglio elettorale. In pieno centro storico, all’angolo fra la via Colombo e la via Nazario Sauro, in una sorta di slargo, un’auto condotta da una ragazza che stava facendo rientro a casa, e una moto alla cui guida era Gabriele Pisana, 25 anni, sciclitano, si scontrano. Il corpo del ragazzo viene sbalzato lontano, sull’asfalto. Partono i soccorsi, arriva la polizia municipale. La situazione appare subito gravissima. Il giovane, in codice rosso, viene trasportato al Maggiore di Modica, per essere sottoposto a Tac, ma muore.

Gabriele Pisana lavorava in una pizzeria di viale I Maggio e in estate, come precario e lavoratore stagionale, al cimitero, dove si occupava dell’impianto di illuminazione votiva, per conto della ditta appaltatrice dei lavori. Era un ragazzo molto conosciuto in città.

“Non riesco ancora a crederci che tu non ci sia più. Ti ho conosciuto per caso ma è stato bellissimo tu sempre allegro sorridente. Adesso mi è davvero difficile credere che non ti vedrò più. Sei e sarai sempre nel mio cuore”, scrive una ragazza da Ragusa. Il sorriso è uno dei tratti caratteriali che tutti ricordano di questo sfortunato giovane. “La tua stessa passione per le moto ti ha tradito”, scrive un altro, ricordando l’orgoglio con cui il giovane esibiva la propria due ruote, segno di forza e di libertà quando si è ragazzi.

Una passione per Ligabue, per le sue canzoni, citate, nel profilo Facebook, qua e là, a punteggiare momenti di vita, e poi i biglietti del concerto dell’11 giugno a Catania, un concerto cui Gabriele non potrà partecipare.

La sua Agusta fiammante, comprata appena in ottobre, fra le raccomandazioni più profetiche e preoccupate degli amici cari, lo ha portato lontano da quel prato dove le sue canzoni si dissolveranno in cielo, dove forse Gabriele sarà lo spettatore in più.

I funerali martedì 27 alle 15,30 in San Giorgio a Donnalucata.  

Redazione