Attualità Ragusa 29/05/2014 23:17 Notizia letta: 2795 volte

30 anni fa si voleva la Corte d’Appello a Ragusa. Oggi chiude il Tribunale di Modica

La proposta dell’on. Nicotra
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/29-05-2014/30-anni-fa-si-voleva-la-corte-dappello-a-ragusa-oggi-chiude-il-tribunale-di-modica-500.jpg

Ragusa -  Corsi e ricorsi della Storia. Ed io ci credo (quantomeno lo spero). Trenta anni fa, il 18 luglio del 1984, venne presentata alla Camera dei Deputati una proposta di legge firmata dal deputato Vincenzo Nicotra. Il parlamentare lentinese, infatti, consegna alla discussione parlamentare una proposta in soli tre articoli, dal significativo titolo: “Istituzione in Ragusa di una sezione distaccata della Corte di Appello di Catania”.

La legge prevedeva la istituzione di una sezione distaccata della Corte, quindi dipendente da quella di Catania, e avente giurisdizione sul territorio compreso nella circoscrizione dei tribunali di Ragusa e Modica. La legge prevedeva anche che il Governo rivedesse le piante organiche degli uffici, determinando il personale necessario al funzionamento della sezione distaccata a Ragusa dove si prevedeva di indirizzare i procedimenti penali e civili pendenti innanzi alla Corte d’Appello di Catania e provenienti dal Tribunale di Ragusa e di Modica.

Nel presentare la sua proposta di legge, il deputato democristiano ricorda ai suoi colleghi della Camera che la istituzione di una sezione distaccata a Ragusa si giustificava con i recenti (allora) provvedimenti in materia di modifica delle competenze pretorili e quindi la devoluzione alle corti di appello dei giudizi d’appello che rima facevano carico sui tribunali.

“Appare evidente con i criteri ispiratori delle modifiche varate prevedere l’istituzione di una sezione di corte d’appello nel capoluogo ragusano – sosteneva Nicotra nel 1984 – per farvi affluire tutti gli affari giudiziari provenienti dai due tribunali di Ragusa e Modica. La mole degli affari, gli appelli provenienti dalle Preture e che con la nuova normativa in secondo grado sono di competenza della corte d’appello giustificano ampiamente la creanda istituzione della sezione staccata a Ragusa”.

Peccato però che quella sezione dell’alto Tribunale sia sempre rimasta sulla carta, “creanda” appunto, ma mai “creata”. Anzi, sappiamo bene come negli ultimi anni si sia intervenuto ma solo per tagliare. Ecco perché la speranza in un “ricorso” storico.

Saro Distefano