Economia Vittoria

Solo il 25 per cento della produzione orticola di vittoria viene venduta

Parla il sen. Giovanni Mauro

Vittoria - “Continuo a ricevere richieste di aiuto da parte di imprenditori agricoli disperati, senza però che sia ben chiaro in che modo intervenire per fermare la crisi che colpisce questo settore più di ogni altro”. Lo ha dichiarato il senatore di Forza Italia Giovanni Mauro, all'ennesima richiesta di intervento da parte di un imprenditore agricolo.

“Sappiamo che nell'ultimo mese – spiega il senatore azzurro – nel mercato ortofrutticolo di Vittoria non viene venduto, in media, più del 25% della produzione agricola locale. E' una situazione che costringe i coltivatori a disfarsi dell'invenduto come se fosse un rifiuto qualsiasi. In verità, è da molti anni che il mondo agricolo, quello siciliano in particolare, richiede interventi a sostegno del lavoro che non siano, però, solamente economici, ma legislativi. Sono necessarie, per esempio, la tutela delle produzioni italiane rispetto a quelle di importazione, la determinazione di prezzi minimi di vendita sotto ai quali non poter andare, l'istituzione di un osservatorio che possa vigilare sui prezzi, la qualità e la provenienza delle produzioni. Sfortunatamente, nonostante in molti si siano presi l'impegno di occuparsi della vicenda in questi termini, è mancata la sinergia tra i vari livelli istituzionali a seconda della competenza, regionale, nazionale o europea. E intanto, nelle campagne della nostra fascia costiera, gli imprenditori agricoli sono costretti a buttar via il frutto del loro lavoro o, nella migliore delle ipotesi, a donarlo ai bisognosi”.
“Forse abbiamo l'ultima occasione – aggiunge Mauro – prima che la situazione diventi irreversibile, per cercare di occuparci tutti insieme e contemporaneamente dei problemi degli agricoltori. Da una parte vi sono gli evidenti problemi che concernono la vendita dei prodotti agricoli e dall'altra il perverso sistema di tassazione che, paradossalmente, punisce chi non può pagare più di chi non vuole pagare”.
“Un'azione comune e condivisa, alla Regione e al Parlamento e in Europa, al di là degli steccati della politica, auspicabilmente coordinata dal Ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina– conclude – potrebbe essere l'unica soluzione perché si possa trovare un sistema capace di aiutare concretamente le aziende agricole. E' un appello, il mio, nei confronti di tutte le forze politiche, di qualsiasi colore, a lavorare insieme per il raggiungimento di un obiettivo capace di determinare la sopravvivenza di un'intera economia”.

 

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif