Attualità Modica

L’assessore Furnari cioccolattaia a Modica

Teoria e pratica

Modica -  Il Prof. Giusy Furnari Luvarà accompagnata dal Sindaco Di Modica Ignazio Abbate e dalla Soprintendente Rosalba Panvini  ha visitato il Museo del Cioccolato di Modica al Palacultura e la sezione “U Dammusu ro ciucculattaru” di Via Grimaldi.

Alla visita hanno partecipato il Prof. Uccio Barone e gli archeologi impegnati nel convegno di studi sul tema “L’archeologia in Sicilia tra le due guerre” ospitato dalla Fondazione Grimaldi.

Ad accoglierla il Direttore Nino Scivoletto e il Direttore Culturale Grazia Dormiente che ha guidato l'illustre ospite nel dolce viaggio “dalla fava di cacao al Cioccolato di Modica”.
L'Assessore Giusy Luvarà ha voluto conoscere la vera storia del Cioccolato di Modica come emersa dal carteggio  rinvenuta negli archivi della gloriosa Famiglia Grimaldi.

Interessanti approfondimenti hanno riguardato in particolare le “note di spese” dalle quali emergono in modo chiaro non solo gli ingredienti impiegati ma anche e soprattutto i nomi dei ciccolattieri  che prestavano la loro opera presso i Grimaldi.

Preziose le medaglie d’oro e le onorificenze attribuite al Caffè Orientale, quale Fabbrica di Cioccolato dal 1907 al 1910 nelle Exposition di Londra e Parigi.

Nella sezione degli incarti dedicati l’Assessore Regionale ha provato una emozione particolare per la presenza di uno speciale incarto dedicato alla Sua visita. La barretta speciale, il cui incarto è stato disegnato dal grafico Enzo Bosco, è stata prodotta dalle Aziende del Consorzio: Antica Dolceria Rizza, Caffè dell’Arte, Casalindolci, Di Lorenzo.

La visita si è quindi spostata al  Dammusu ro ciucculattaru ove il Maestro Ignazio Iacono ha descritto all’Assessore la tecnica di produzione , gli arnesi e gli ingredienti impiegati.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif

L’Assessore  ha quindi voluto misurarsi personalmente con l’uso della Valata  simulando la gestualità tipica dei maestri cioccolatieri (vedi foto). All’Assessore Furnari è stata anticipata la presentazione , tramite la soprintendenza della scheda per l’iscrizione dei maestri cioccolatieri nella sezione “tesori umani viventi” del Registro delle Eredita Immateriali.       

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif