Economia Ragusa 07/06/2014 14:36 Notizia letta: 1580 volte

CamCom, inaugurato sportello Ircac

Presente Linda Vancheri
http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/07-06-2014/camcom-inaugurato-sportello-ircac-500.jpg

Ragusa -  E’ stato molto fruttuoso l’incontro che ieri sera, in tarda serata, l’assessore Linda Vancheri,   in visita all’ente camerale, ha avuto con  alcuni rappresentanti dei consorzi di tutela dei prodotti a marchio comunitario in vista delle azioni che l’assessorato alle attività produttive sta mettendo in campo in funzione di una qualificata presenza del territorio e del brand siciliano alla imminente Expo 2015 di Milano dal prossimo mese di maggio. Una puntuale attenta disamina dei punti di forza con i quali la  Regione intende presentare i propri prodotti e la propria immagine all’appuntamento espositivo in una visione che essendo dedicata come è noto al pianeta alimentare,  che è il tema dell’expo, vedrà le eccellenze siciliane alle quali il territorio ibleo contribuisce in modo determinante al centro della vetrina che attirerà come è noto decine di milioni di visitatori  da tutto il mondo.

La presenza dell’assessore Vancheri è stata motivata dalla occasione della inaugurazione ufficiale  in Camera di Commercio, a Ragusa, dello sportello decentrato dell’Istituto Regionale per il Credito alla Cooperazione – IRCAC, che sarà attivo con una periodicità almeno mensile per venire incontro alle attese del mondo della cooperazione provinciale ragusana che rappresenta una porzione significativa del tessuto imprenditoriale locale e che potrà quindi ricevere in materia di accesso al credito un servizio più agevole e più funzionale presso l’ente camerale.

All’incontro inaugurale coordinato dal dott. Roberto Rizzo, commissario alla Camera di Commercio, hanno preso parte il commissario dell’IRCAC avv. Antonio Carullo ed il direttore generale dell’importante istituto  avvocato Vincenzo Minì  che hanno evidenziato la rilevanza dell’iniziiativa e la risposta di efficienza che in questo modo la Regione potrà dare all’universo delle cooperative dell’area iblea.

Redazione