Lettere in redazione Modica

A Treppiedi la sedia a rotelle da trekking

Riceviamo dal consigliere Castello

Modica -  Gentile signor Sindaco,

Da circa un anno i lavori del Contratto di Quartiere che avrebbe dovuto riqualificare la zona di Treppiedi Nord a Modica sono stati interrotti.

Tra i lavori progettati, iniziati e non portati a termine, era previsto il rifacimento del manto stradale di via Sandro Pertini e di altre piccole arterie di accesso agli edifici popolari.

Il quartiere, da più di dieci anni, ospita, insieme a tante famiglie popolate da bambini, anziani e disabili, anche i «Piccoli fratelli» che, com'è noto, è un'associazione di volontariato che svolge a Modica, da più di 25 anni, attività con i ragazzi diversamente abili. Essa, lo esplicito per illustrare il problema, ha la sede sociale nei locali al piano piastra di uno di quegli edifici popolari.

Proprio la via di accesso a detto edificio, costituito dal Lotto 50 e corrispondente al numero civico 29, è tra le più disconnesse del quartiere, essendo anche una via a senso unico di fuga per chi giunge da Via Resistenza Partigiana. Per conoscenza ulteriore segnalo che sulla stessa strada si affaccia anche uno degli ingressi della Scuola Falcone. L'arteria, dunque, è percorsa giornalmente da centinaia di autovetture.

Su detta via insistono, questo è il problema che desidero segnalare, ormai delle vere e proprie voragini (si vedano le foto allegate), che costituiscono un grave pericolo sia per i pedoni (bambini e anziani) che vi transitano giornalmente, sia per le persone in sedia a rotelle che si recano alla sede dei «Piccoli Fratelli» che costituisce, insieme all'Anfass, l'unico punto pomeridiano di socializzazione per le persone diversamente abili di Modica.

Solo il caso fortuito ha impedito che avvenissero incidenti con conseguenze irrimediabili.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1492239221-3-ecodep.gif

Le chiedo, per tanto, se non ritenga opportuno provvedere con urgenza al rifacimento del manto stradale di via Sandro Pertini, all'altezza del civico 29, con lavori efficaci e duraturi, anche per evitare che si torni a transitare su questa via come fosse un percorso di trekking.

Chiedo che il tema sia discusso al primo consiglio utile.

Grazie.

http://www.ragusanews.com//immagini_banner/1512997998-3-pirosa.gif