Attualità Pozzallo 16/06/2014 20:11 Notizia letta: 2649 volte

Un caffè con Salvini, Alfano: Senza Europa, chiudere Mare Nostrum

Il giallo del caffè
http://www.ragusanews.com/resizer/resize.php?url=http://www.ragusanews.com//immagini_articoli/16-06-2014/1402942308-un-caffe-con-salvini-alfano-senza-eiropa-chiudere-mare-nostrum.jpg&size=667x500c0

Pozzallo -  Il ministro dell'Interno Angelino Alfano, al termine di un incontro avvenuto nel municipio di Pozzallo sul tema immigrazione, alla presenza del primo cittadino , ha dichiarato che senza un concreto intervento da parte dell'Europa "la mia proposta sarà quella di non proseguire con Mare nostrum e attivare una operatività in mare nuova". "Non faremo morire le persone in mare ma non sarà più possibile stare vicini alle coste libiche", ha proseguito Alfano.

“Le organizzazioni umanitarie vadano lì a montare le loro tende e a intervenire sul posto”. ”L’informazione sia corretta, Pozzallo, che è una comunità generosa, non è invasa dai migranti. Un posto ad alta vocazione turistica non può essere rovinata dalla cattiva informazione”, ha precisato il ministro.

Già a conclusione del vertice nella prefettura di Catania con i sindaci, i prefetti e i questori delle zone interessate dall'emergenza sbarchi, Alfano aveva dichiarato: ”Cosi com'è l’operazione Mare Nostrum non può andare avanti: siamo assolutamente certi di avere fatto il bene, ma altrettanto certi che così non si può andare avanti perché il Mediterraneo è una frontiera europea e noi salviamo le vite di chi vuole andare in Europa non di chi vuole venire a Pozzallo, Augusta o Porto Empedocle".

A conclusione del discorso il ministro aveva anche fatto sapere che periodicamente verranno organizzate riunioni “per affrontare in Sicilia il tema dell'emergenza migranti” e si penserà alla "costituzione nell'Isola di un centro di accoglienza importante per evitare che ci siano sui Comuni enormi pressioni difficili da reggere e un'unità di missione al Viminale che avrà a che fare 24 ore su 24 con i sindaci coinvolti dall'emergenza immigrazione".

Intanto il segretario della Lega Matteo Salvini, presente anch'egli a Pozzallo, nel corso di una manifestazione, ha dichiarato che "La responsabilità morale di tutto quello che avviene, anche in mare, sull'immigrazione è di Matteo Renzi". "Qui il turismo è al collasso e la colpa è sempre di Renzi che parla di tutto e dappertutto, ma non dice nulla sull'immigrazione e non è mai venuto qui", ha concluso Salvini.

 

Il caffè con Salvini

Le strade di Angelino Alfano e Matteo Salvini si incontrano a Pozzallo, località siciliane tra le più coinvolte dall'emergenza migranti. Il leader della Lega scherza davanti al municipio mentre all'interno si svolge l'incontro tra il ministro e gli amministratori locali proprio sul tema immigrazione. I giornalisti chiedono a Salvini se ha intenzione di offrire un caffè ad Alfano: il leader leghista risponde con una battuta, nel mirino non c'è il ministro ma il premier.

"Caffè amaro, così almeno magari... Però ripeto qua il grande assente si chiama Matteo Renzi".

All'uscita dalla sede del Comune Alfano risponde di persona a Salvini, poi gli dà appuntamento per un colloquio più formale.

Il caffè lo pago io, perché essendo siciliano, per lo ius soli, spetta a me". "Lo paga Renzi", è la replica del leader del Carroccio.

Redazione